LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grottaferrata: Sos del sindaco per proteggere l’area archeologica
di DANIELA FOGNANI
Sabato 22 Ottobre 2005 Il Messaggero



Ghelfi si è rivolto ai ministero dei Beni culturali e dell’Ambiente per imporre lo stop all’edificazione
«No al cemento alla Molara»





Sospensione dei lavori fino al termine dei sondaggi archeologici ed appello ai ministeri dei Beni culturali e dell'Ambiente, perché pongano un vincolo sull'area della Molara. Il sindaco di Grottaferrata, Mauro Ghelfi, si è schierato apertamente, nel corso di una conferenza stampa, in difesa del territorio sotto il Tuscolo, destinato ad una lottizzazione residenziale di 50 mila metri cubi di cemento. L'area, già indicata di altissimo interesse storico-monumentale da Franco Arietti, archeologo e funzionario della Sovrintendenza ai Beni Monumentali di Roma, nella carta archeologica di Grottaferrata, redatta a fine anni '90 su incarico del sindaco Ghelfi che, su questa base, nel 1999 ne aveva escluso l'edificazione nel Prg in preparazione, si è rivelata, dopo i sondaggi, all'altezza delle previsione.
A testimoniarlo i reperti venuti alla luce con gli scavi della Sovrintendenza prima di dare il via alle costruzioni previste da un progetto inserito nei Patti territoriali ed autorizzato, dopo la bocciatura del Consiglio comunale e degli ambientalisti ed i ricorsi al Tar, dal commissario prefettizio nel marzo 2005. Gli scavi hanno fatto emergere un tratto della via Latina, con i diverticoli che salgono verso il monte Tuscolo e monte Cavo, la probabile stazione di posta "Roboraria", situata al tredicesimo miglio, reperti provenienti da tombe principesche. Una minima parte, come hanno ribadito Franco Arietti e Giuseppina Ghini, responsabile della Sovrintendenza ai Beni archeologici per i Castelli, di quanto conserva l'intera zona.
«Alla Molara - ha sottolineato Giuseppina Ghini - c'è un ambiente antico da tutelare, non avrebbe senso rispettare il singolo reperto e costruire, come a volte si fa, a pochi metri, anzi propongo al sindaco di analizzare anche gli altri Patti territoriali di quest'area, per pianificare un intervento su tutto il territorio della Molara». Presto infatti inizieranno sondaggi archeologici anche a Cartabrutta, dove è previsto un altro insediamento abitativo. Ad avvalorare la tesi di uno stop al cemento, oltre alle immagini satellitari che mostrano l' impatto ambientale delle abitazioni in zona Pratone, è anche la simulazione per immagini, presentata dall'assessore all'Urbanistica del Comune, Marco Bosso, con tutte le lottizzazioni previste nella zona (267 mila metri cubi).
«Un insediamento di 2.500 nuovi abitanti in quell'area in questo momento - ha detto l'assessore - comporterebbe problemi enormi per l'acqua, la rete fognaria (il depuratore è saturo) e soprattutto per la viabilità che inciderebbe sul nodo di Squarciarelli e sulla via Anagnina, entrambi già al collasso».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news