LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RESTAURI: Porta Dieda come nuova dopo i lavori di restauro
(r. f.)
Il Giornale di Vicenza, Sabato 22 Ottobre 2005




Stamane l’inaugurazione. Recuperato un affresco dapontiano

Il prof. Giamberto Petoello storico urbanista illustrerà l’intervento


Sarà la suggestiva rappresentazione del processo medievale, uno dei quadri della Ballata del Millennio, ad introdurre questa mattina l’inaugurazione della restaurata Porta Dieda e della ristrutturata via Roma. Un’unica cerimonia per due importanti interventi che si concluderà con un rinfresco offerto dai commercianti della via a tutti i cittadini.
Il programma prenderà il via alle 11 dal lato sud dell’antico portale (verso via Beata Giovanna), sul quale, un paziente lavoro di restauro ha restituito, a sorpresa, splendidi antichi affreschi. Dalle abili mani delle restauratrici, infatti, sono emerse opere di rara bellezza tra cui alcuni simboli viscontei rimasti coperti per secoli sotto strati di intonaco e proprio per questo perfettamente conservati.
Riportato all’antico splendore anche l'affresco della seconda metà del Cinquecento, raffigurante Marco Curzio con il cavallo, opera di Jacopo Da Ponte, scelto come simbolo dell’eroe valoroso ad esempio per la città.
Dopo la proposizione del quadro che rievoca un processo medioevale bassanese, prenderà la parola il sindaco Gianpaolo Bizzotto. Quindi, il microfono passerà allo studioso di vicende bassanesi, nonché esperto di storia urbanistica Giamberto Petoello, che tratteggerà l'intervento di restauro e il significato dell’opera recuperata. Sull’operazione effettuata interverrà anche Donata Samadelli, direttore della Sovrintendenza.
Si procederà con lo scoprimento degli affreschi e della facciata di porta Dieda che, dopo essere rimasti nascosti sotto l’intonaco per secoli e dietro al drappo negli ultimi mesi, potranno rivelarsi in tutta la loro bellezza ed essere ammirati da bassanesi e turisti.
L'attenzione si concentrerà quindi su via Roma, ripavimentata, sistemata e abbellita di recente, per il tradizionale taglio del nastro, previsto intorno alle 12, cui seguirà un aperitivo offerto dai commercianti della via.
Durata circa tre mesi, la delicata operazione di restauro è stata in parte sostenuta economicamente dall’Amministrazione. «Il Comune ha sistemato la parte sottostante dell’antico portale - spiega l’assessore ai lavori pubblici Egidio Torresan - per una spesa di 25 mila euro. Il restante intervento è stato coperto dal proprietario del manufatto, Simone Lorenzoni, con il supporto di alcuni sponsor: il ministero dei Beni culturali e la Banca popolare vicentina».
Il sito ritrovato dopo tre mesi di lavori, verrà adeguatamente valorizzato. «Stiamo studiando qualche modifica da apportare alla viabilità in quel punto, che diventerà una delle mete cittadine da visitare - ha aggiunto Torresan - e predisponendo un impianto luci in grado di rendere giustizia alla porta medievale e agli affreschi rinvenuti».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news