LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Luciano Marchetti, direttore dei Beni Culturali del Lazio, lancia il suo grido di dolore: Musei in bolletta costretti a chiudere
Simona Caporilli
Il Tempo - cronaca Roma 22/10/2005

«Questo è un grido di dolore», a dirlo Luciano Marchetti, Direttore dei Beni Culturali del Lazio, che spiega la situazione di musei e monumenti davanti ai tagli paventati dalla finanziaria: musei a luci spente o a "correnti alternate" in termini di flussi di persone e automobili senza benzina. Insomma, almeno per il momento, sarà difficile tornare a parlare di restauri e investimenti: un grido di dolore che si unisce a quello lanciato dallo stesso Ministro dei Beni Culturali, Rocco Buttiglione.
«Il fatto è che continuano a essere tagliati i fondi destinati ai Beni Culturali. Abbiamo problemi pratici e seri come, ad esempio, la gestione e la risoluzione dei problemi all'interno degli uffici. È inutile, senza soldi non ho la capacità di inviare personale, funzionari o architetti, sul territorio per effettuare i controlli, non ho disponibilità per fare una telefonata, non ho i mezzi necessari per spostarmi».
E il personale?
«In questo momento il personale è ridotto, abbiamo venti persone più o meno, sono sul campo, per fare i controlli: la soprintendenza non ha personale amministrativo e, di contro, il Ministero non indice più concorsi per i tecnici di seconda fascia, i geometri sono una razza in via di estinzione... Non c'è niente da fare, organizzare una struttura pesa sul bilancio».
In termini pratici, cosa sta succedendo?
«Ad esempio le auto, che non camminano da sole ma hanno bisogno di benzina. Poco fa mi è arrivata una lettera sulla scrivania: non si riesce a pagare una automobile che, all'anno, costa circa 4 mila euro. E i fondi disponibili ammontano a 2.500 euro. In questo momento parlare di prospettive future, di restauri e progetti delle soprintendenze è un'utopia. Diradiamo il numero dei sopralluoghi, togliamo le automobili... Nell'Etruria Meridionale, soltanto nei primi sei mesi ai questo anno sono stati spesi, per le missioni, oltre trentamila euro: 15 archeologi sono andati in giro visto che non si tratta solo di Roma ma stiamo parlando del Lazio intero».
Soprintendenza a piedi?
«Vede, a Roma (ma è già un'utopia) i tecnici potrebbero anche evitare la macchina ma in regione è fuori discussione. E le soprintendenze mi chiedono soluzioni. Io cosa dovrei consigliare: prendete l'autobus o andate a piedi, per i sopralluoghi?»
State chiudendo i cantieri dei monumenti restaurati? E quali?
«Ancora non siamo arrivati a questo punto ma se andiamo avanti di questo passo dovremmo ricorrere a misure drastiche di questo genere. Il blocco delle assunzioni e del personale, comunque, è stato effettuato non solo in questo ministero ma tutti i ministeri. Mettendoli in ginocchio».
Una soluzione? Niente più tagli alla cultura?
«Non dico che non dovrebbero essere effettuati tagli ma che, i tagli, dovrebbero essere selezionati. Insomma, basta con i tagli indiscriminati... Certo, ora è tutto da vedere per quanto riguarda la finanziaria...».
Niente automobili. E la nettezza urbana?
«Probabilmente l'anno prossimo non riusciremo a pagare la nettezza urbana. Questo anno e stato un miracolo».
L'elettricità?
«Abbiamo avuto difficoltà a pagare le bollette della luce. Poi siamo riusciti, per fortuna. Ma diventerà sempre più difficile. Abbiamo anticipato i soldi delle bollette della luce nei musei perché, i fili, rischiavano di essere tagliati. Ma a questo punto che facciamo, chiudiamo i musei? Li apriamo solo per poche ore al giorno? Dobbiamo arrivare a tanto? Il taglio delle spese comporta questo: dieci anni fa prendevamo cento lire. Oggi quelle cento lire non valgono nulla e non solo, perché con i tagli sono diventate 50 lire».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news