LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura e Difesa, si tratta sui fondi
D. Pes.
Il Sole 24 ore 22/10/2005

ROMA ■ Sui fondi per la famiglia Governo e maggioranza prendono tempo. Un nuovo vertice ieri mattina a Palazzo Chigi, prima del Consiglio dei ministri, non bastato a dipanare tutte le questioni tuttora sul tappeto. E tra le pi urgenti sono tornate il rifinanziamento del programma italo francese delle fregate Fremm (Difesa) e il ripiano del Fondo unico dello spettacolo per il quale centristi hanno gi predisposto un emendamento che introduce una tassa di scopo. Il ministro delle Attivit produttive studia il blocco ai livelli del 2005 degli stipendi dei manager pubblici e la privatizzazione di Stogit, Sogin e del Gestore del mercato elettrico Mercoled prossimo nuovo round, ma senza particolare urgenza. Il vice ministro dell'Economia, Giuseppe Vegas, ha spiegato infatti che la ripartizione dei fondi da 1,14 miliardi destinati alla famiglia arriver direttamente in aula al Senato con la presentazione del maxiemendamento, dunque non prima di un paio di settimane. La coperta stretta, ed il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha chiaramente lasciato intendere che altri fondi per ulteriori interventi, sia pure per mitigare tagli gi deliberati (come quelli per la cultura), al mo-
mento non ci sono. Si potrebbe ridurre la "dote" per il pacchetto famiglia, ipotesi che lo stesso Tremonti per non considera fattibile, e del resto l'intera maggioranza pare schierata su questa posizione. Oggi - ha commentato l'esperto fiscale di An, Maurizio Leo, vice presidente della commissione Finanze della Camera, abbiamo analizzato le misure possibili per ottenere il risultato pi efficace. E ancora tutto da decidere.
Tra le ipotesi pi accreditate, trova conferma il bonus per i figli a partire dal secondo nato in poi, che vale circa 550milioni. Per quel che riguarda i libri di testo, si ragiona su uno sconto complessivo di 200 milioni, destinato alle famiglie con reddito mediobasso. Resterebbero a quel punto poco meno di 300 milioni da ripartire nell'assegno o in mutui agevolati per le nuove coppie (l'Udc vorrebbe un bonus fiori d'arancio per ridurre le spese di matrimonio), per gli anziani, ma si parla anche di sconti per i portatori di handicap e per compensare le famiglie dal caro affitti.
Per i fondi dei Beni culturali, la discussione in ogni caso aperta. Un invito a reperire nuove risorse giunto ieri dal presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini: Il cammino parlamentare della Finanziaria ancora lungo ed aperta la possibilit di intervenire, correggere e migliorare, anche grazie ai contributi degli esperti e degli operatori del settore. Per Casini, resta comunque l'esigenza di garantire l'equilibrio dei conti pubblici, che richiede a tutto il Paese rinunce e sacrifici, spesso dolorosi. In attesa che il dibattito sulla Finanziaria entri nel vivo, il confronto si concentra sull'annuncio degli emendamenti che saranno tra breve presentati dai vari gruppi. Ieri Vegas ha bocciato senza mezzi termini il contributo di 50 per ogni permesso di soggiorno concesso agli immigrati: Siamo contrari a ogni forma di nuova imposizione. Non a caso abbiamo deciso di tagliare di un punto il cuneo contributivo, che va nella direzione di ridurre la pressione fiscale. Non raccoglie infine consensi l'idea lanciata dal sottosegretario alle Infrastrutture, Silvano Moffa, di abolire le 356 comunit montane. Quanto alla polemica tra l'Anci e il Governo sui tagli, il premier ha annunciato per mercoled un incontro con il leader dei sindaci Leonardo Domenici.


Il cantiere della manovra
I NODI DELLA FINANZIARIA
■ Pacchetto famiglia. Il governo sta lavorando a varie ipotesi. Tra le pi accreditate, trova conferma il bonus per i figli a partire dal secondo nato in poi, che vale circa 550milioni.
Per quel che riguarda i libri di testo; si ragiona su uno sconto complessivo di 200 milioni, destinato alle famiglie con reddito medio-basso. Resterebbero a quel punto poco meno di 300 milioni da ripartire nell'assegno o in mutui agevolati per le nuove coppie, per gli anziani,
ma si parla anche di sconti per i portatori di handicap e per
compensare le famiglie dal caro affitti
■ Fondi per la cultura e per la difesa. Il presidente della Camera, Pierferdinando Casini, ha aperto uno spiraglio sui tagli allo spettacolo e alla cultura, affermando che su questo punto la Finanziaria si pu migliorare. Trattative sono in corso anche per individuare anche i fondi per far partire il programma italo-francese per le fregate Fremm
■ Fondo sociale. I ministri del Welfare Roberto Maroni e delle Politiche regionali Enrico La Loggia hanno sollecitato, in Consiglio dei ministri, il ripristino, almeno parziale, dei tagli al Fondo nazionale per le politiche sociali (504 milioni su 1.000), richiesto a gran voci dalle Regioni
■ Rendite finanziarie. il fronte politico pi complesso. L'Udc e l'Unione hanno presentato identici emendamenti che rivedono la tassazione delle rendite finanziarie, prevedendo un'unica aliquota al 18 per cento. Tra tante richieste di spesa, questa una delle poche proposte che implica delle entrate. Gli emendamenti sono stati presentati sia in commissione Finanze del Senato al decreto fiscale, sia in commissione Bilancio alla Finanziaria. In entrambe le commissioni si comincer a votare da marted
■ Anas. Il presidente della commissione Lavori Pubblici, Luigi Grillo, ha presentato un emendamento che porta l'Anas fuori dal perimetro della Pubblica amministrazione. Ci significa sgravare il fabbisogno di 3 miliardi. Identico emendamento stato depositato da Antonio Gentili (Fi) al decreto fiscale



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news