LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli studiosi contro l'archivio privato del Cavaliere
Eleonora Martini
il manifesto 22/10/2005

Un archivio storico separato per palazzo Chigi. Un ennesimo ufficio di conservazione che si aggiunge ai tanti gi esistenti. Ma disperdere gli atti pubblici rischia di renderli ancora pi frammentari e dunque di difficile consultazione da parte degli storici o dei cittadini. Un provvedimento che giustamente ha suscitato la rivolta di archivisti e studiosi italiani perch distrugge l'unitariet e la completezza dell'Archivio centrale dello stato.
La norma passata senza alcuna discussione alla vigilia della chiusura estiva del parlamento in un emendamento al decreto legge 115/2005. Un breve articolo in cui si affidavano al presidente del consiglio le modalit di conservazione, consultazione e di accesso agli atti. Di fatto una scappatoia per il governo in carica dal Codice dei beni culturali, che difende l'uguaglianza dei cittadini sui diritti di accesso.
L'opposizione al nuovo archivio del principe agguerrita e si incontrata ieri a Roma in un convegno (Inizio o fine degli archivi?) organizzato dall'Anai (Associazione nazionale archivistica italiana).
Un tentativo di abolire la gestione separata dei documenti pubblici potrebbe essere rappresentato da un emendamento ai tagli alla finanziaria 2006 presentato dall'Udc Luigi Compagna. Visti i tagli cospicui a tutto il sistema culturale italiano - spiega Ferruccio Ferruzzi vicepresidente Anai - si chiede al governo di rinunciare a questo privilegio ed evitare l'ingente spesa facilmente prevedibile per sedi, personale e ricostituzione generale di un archivio separato della presidenza del consiglio. Anche perch illegittimo assimilare la presidenza del consiglio a un organo costituzionale come la presidenza della
Repubblica.
Un altro pericolo la tendenza alla frammentazione del sistema archivistico nazionale, con la costituzione di tanti piccoli archivi privi di un coordinamento comune. I tempi per rendere pubblici i documenti, infatti, si allungherebbero e i fondi rimarrebbero a lungo riservati in attesa di ordinamento e inventariazione. Il nostro modello nazionale di conservazione archivistica non mai stato un modello centralizzante ma si sempre basato sul policentrismo -spiega Lida Giuva, docente universitaria di archivistica - oggi per si rischia una vasta frammentazione: non c' pi reference, ma solo corpi autoreferenziali e autorganizzati. Il problema - conclude Giuva - quale modello di conservazione costruire, anche perch ci sono enormi giacimenti documentali che stanno fuori dell'Archivio centrale dello stato e che non si sa che fine faranno.
Altro punto da garantire la tutela del principio di terziet, come spiega lo storico Claudio Pavone: Le memorie di un'istituzione devono essere gestite da un soggetto terzo, che garantisca sulla scientificit, la trasparenza, la metodologia, che rispetti regole condivise, che garantisca, insomma, la democraticit complessiva. Bisogna impedire manipolazioni, distruzioni e restrizioni all'accesso, con un organo sovrintendente che funzioni da autorit di garanzia.
Per l'Anai dunque non serve certo una gestione politica e discrezionale degli atti, ma anzi un rafforzamento dell'Archivio centrale dello stato che tuteli la memoria nazionale e fronteggi una situazione di perenne emergenza economica e di decentramento locale delle competenze. Per questo gli archivisti e gli storici sono gi al lavoro su una proposta di legge quadro sugli archivi che sostituisca quella del '63 ormai di fatto abrogata.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news