LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

S.O.S. arte: "In Iraq danni enormi, si intervenga subito"
Aristide Malnati
Avvenire, 15/4/2003

"Il patrimonio artistico e archeologico dell'antica Mesopotamia sta subendo danni irreversibili: bisogna fare qualcosa fin a che si in tempo, sempre ammesso che si sia ancora in tempo". A lanciare l'allarme, con torni quasi angosciati, Giovanni Pettinato, ordinario di assiriologia alla Sapienza di Roma e da anni impegnato in ricerche nell'antico vicino oriente.

Quali azioni concrete si possono fare? Lei e i colleghi studiosi, cosa state facendo in particolare?

Abbiamo preparato e presentato a pi riprese all' Unesco (l'Onu dei beni culturali che ha sede a Parigi) documenti dettagliati che intendono sensibilizzare i politici e i militari sulla gravit della situazione. Ma non c' niente da fare: resto completamente pessimista sul buon esito dei nostri tentativi: l'Unesco un'associazione pachidermica, in mano agli americani, che, pur non pagando da anni la loro quota, prendono da soli le decisioni pi importanti.

Quali sono le strutture gi danneggiate e quali rischiano di pi?

Senza dubbio i grandi siti nel sud, quelli vicino a Bassora, come Ur, Uruk e Lagash; ma anche quelli posti a nord, vicino a Mosul, come Nimrud e Ninive, gi colpiti durante gli anni dell'embargo. Il peggio potrebbe capitare a Babilonia: le strutture sono delicate e basta poco a distruggerle. A Baghdad sono in pericolo tutti i grandi spazi museali, di cui la capitale ricca. E' notizia di queste ultime ore che la biblioteca nazionale, con i suoi antichi manoscritti in pergamena, finemente decorati, e con le prime edizioni a stampa, stata saccheggiata. E poi molto critica la situazione del museo archeologico, quotidianamente devastato.

A proposito del museo archeologico, il suo collega dell'Universit di Torino, Gullini, ha detto che le stime dei responsabili del museo sono fasulle: non possono venire trafugati in due giorni 170.000 reperti, di cui alcuni anche di notevoli dimensioni. Qual la sua o-pinione?

Non sono d'accordo con Gullini: la direttrice del museo archeologico una persona competente, responsabile e l'unica ad avere il Polso della situazione. La cifra non deve impressionarci: solo i sigilli e le tavolette inventariate sono ben oltre 100.000. Non credo che in questo caso i responsabili delle antichit vogliano coprire degli ammanchi o delle occultazioni di oggetti, che pure, sotto il regime di Saddam, possono esserci stati.

Il governo italiano quali interventi concreti pu operare?

Dovrebbe organizzare o quanto meno finanziare spedizioni di studiosi, di specialisti (archeologi, architetti, restauratori) per appoggiare il restauro e in alcuni casi la ricostruzione di strutture gravemente danneggiate. E dovrebbe colpire con maggior efficacia i trafugatori di beni provenienti da quelle aree, qualora venissero identificati. Ma gli interventi devono essere coordinati tra gli Stati: occorre al pi presto una sorta di polizia internazionale preposta alla salvaguardia dei beni culturali nelle regioni a rischio.

Voi esperti state sensibilizzando il nostro ministero degli Esteri?

Abbiamo preparato un documento dettagliato anche per la Farnesina: si tratta della mappatura di tutti i siti archeologici e dei musei iracheni, bisognosi di interventi rapidi o comunque di stretta sorveglianza. Questi documenti saranno aggiornati man mano che arriveranno notizie dall'Iraq.

Quindi, lei proporrebbe anche una maggior intesa "archeologica" tra i governi mediorientali, spesso cos divisi dalla politica?

Certamente. l'interesse per un passato comune, per un "idem sentire" a unire le singole entit statali di quella zona. Qui nata la civilt occidentale, qui si sono formate le prime realt urbane e le prime forme di stato; qui nata la scrittura; qui si sono originate le tre grandi religioni monoteiste. Proprio ad Ur ha infatti le proprie radici l'Antico Testamento: da Ur sarebbe partito il patriarca Abramo nel suo lungo cammino, che l'avrebbe portato nella terra di Canaan, l'attuale Israele. La ricerca storica, l'esplorazione archeologica e in sintesi la gestione di 7000 anni di patrimonio artistico e archeologico possono unire una regione politicamente divisa e oggi ferita a morte.



news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news