LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La storia di Ruvo sfregiata
La Gazzetta del Mezzogiorno(Bari), 21/10/2005

IL FATTO Monta la protesta per l'ultimo intervento architettonico



Colonnine in pietra e balaustra in ferro davanti al simbolo della citt


RUVO Cos dal XII secolo. Cambia, invece, l'impatto nel 2005, e si alza il tenore della discussione. Un voco che monta di commenti in commenti (alternati) sull'intervento architettonico ai piedi del Castello Melodia, tra l'antica chiesa del Redentore e palazzo Camerino, nella centralissima piazza Matteotti/Regina Margherita. Il luogo storicamente simbolo di Ruvo (port castidd), agor e ombelico cittadino. Al centro della questione dibattuta - come avviene spesso nel panorama degli interventi sui monumenti di antica origine - la tutela dello stato originario di un bene storico-architettonico che fa a botte con le esigenze dei tempi moderni. Di conseguenza, le reazioni contrastanti (coinvolti anche i manifesti pubblicitari e affissioni ad imbrattare). Un progetto di realizzazione sulla lunga terrazza (una sorta di balconata alta circa 2 metri) antistante i resti del Castello e i palazzi storici vincolati di un parapetto di protezione. Un lungo cordone di voluminose colonnine in pietra (circa 30) ed una balaustra in ferro, impiantati sullo spazio pubblico antistante l'ingresso del castello Melodia (originario del XII-XIII secolo) da cui fuoriuscirono, dopo aver pernottato, i tredici francesi della storica disfida di Barletta (sulla sommit campeggia il Gallo di orientamento dei venti). La questione fu lungamente discussa anche nella prima riunione dell'ex consiglio comunale prima dell'approvazione all'unanimit (richiesti i pareri - favorevoli - della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio della Puglia e anche del Ministero dei beni culturali). Un progetto d'installazione della balaustra protettiva presentato prima limitatamente alla facciata prospiciente palazzo Camerino vista l'apertura sottostante di uno sportello bancario. Estesa poi dai responsabili comunali (come condizione e prescrizione) a tutto il percorso della terrazza a totale onere dei proprietari richiedenti. Dal 2005 in poi, un nuovo impatto che fa discutere e che induce a riaggiornare le immagini di cartoline e foto d'epoca della terrazza che ha visto e vede trascorrere le pagine di vita locale: una foto bianconera, in una piazza senz'auto, riportata la frase scritta a caratteri cubitali, rex, credere, obbedire, combattere, dux, ed oggi, invece, sede di stazionamento di anziani, vecchietti delle associazioni dei combattenti, reduci e bersaglieri. E la discussione continua! Luigi Elicio

21/10/2005




news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news