LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La nuova Acilia firmata Gregotti: 136 ettari di futuro
GIUSEPPE PULLARA
CORRIERE DELLA SERA cronaca Roma 21 OTT 2005

La formula policentrismo: 18 nuclei urbani nella metropoli prevista dal piano regolatore adottato nel 2003. L'esempio che meglio spiega la svolta forse la nuova Acilia e la sua centralit interpretata da Vittorio Gregotti (foto): Un centro storico in periferia grande 136 ettari.

L'architetto parla del piano regolatore e dell'investimento da un miliardo e mezzo. A Roma gente pi disponibile che a Milano
Acilia, un centro storico in periferia

Gregotti e il progetto pi ambizioso: una cittadella di 156 ettari con sei torri

Quello di Acilia forse l'esempio che meglio spiega la svolta in atto con il nuovo Piano regolatore di Roma, adottato nel 2003 e di prossima approvazione. Dallo sviluppo a Est, imperniato su un Asse attrezzato tangente alla citt, indicato dal vecchio Prg del 1962, si passati al policentrismo di oggi.

Diciotto nuclei urbani in parte da creare in parte espressione di un rilancio architettonico-funzionale di ambiti esistenti, di solito periferici. Al contrario di Milano, dove ognuno va per la sua strada (de-pianificazione) potendosi al massimo immaginare un coordinamento urbanistico con decine di Comuni limitrofi, Roma vuole creare una ventina di citt nella citt per dare ordine, ma anche un'anima civica, all'immenso territorio periferico. E la centralit di Acilia interpretata da Vittorio Gregotti, in partenza per il Marocco per seguire il completamento degli stadi di Marrakech e di Agadir, realizzer un vero e proprio centro storico in periferia.
Un paesotto nato con le bonifiche mussoliniane ora un agglomerato di centomila abitanti sparsi in un territorio enorme, oltre diecimila mila ettari, a met strada tra l'Eur e Ostia. L'architetto degli Arcimboldi a 78 anni vede realizzarsi di giorno in giorno il suo progetto pi impegnativo, il centro residenziale di Pujang, 30 chilometri a sud di Shanghai: centomila cinesi immersi in un'atmosfera italian style.
Ma il lavoro su Acilia non trascurato: dalla prossima primavera le procedure amministrative dovrebbero essere concluse e nei 136 ettari della Aree Urbane srl (Pirelli, Telecom, Marzotto, tutti al 33 per cento), al centro del quartiere, si dovrebbero cominciare ad aprire i cantieri. La nuova cittadella sar ultimata, vista la sua estensione e complessit, entro dieci anni. Si prevedono investimenti per oltre un miliardo e mezzo di euro. Il progetto urbanistico si sviluppa attorno all'incontro ortogonale tra due elementi esistenti: un doppio viale segnato da filari di pini (un chilometro) e un antico canale di bonifica (un chilometro e mezzo), che verr allargato fino a venti metri. In linea diagonale, i resti di un acquedotto romano. Su questa grande croce, che ricorda l'incontro tra cardo e decumano (le strade principali di un antico centro urbano romano) si sviluppa una rete viaria ortogonale, tipo pianta di New York, in cui si collocano vari edifici e funzioni. Il residenziale rappresenta un quinto della volumetria totale. L'edificato non superer i quindici metri, tranne sei torri di una dozzina di piani.
Il rinnovato centro di Acilia - spiega Vittorio Gregotti - non avr molti segni verticali, non ci saranno esibizioni architettoniche: verr privilegiato il disegno urbano piuttosto che forme che si impongono.
Il reticolo della futura cittadella di Aprilia sar attraversato da piste ciclabili, strade pedonali, piccoli canali, percorsi verdi. E vi sar tutto quello che fa citt, dal tribunale alla sede municipale, dall'universit alle abitazioni, ai negozi, ai servizi, agli alberghi per servire il litorale e il vicino aeroporto di Fiumicino.
Nello studio milanese di Gregotti c' molto fermento su Acilia. Ma non bisogna avere fretta - avverte Daniel Modigliani, direttore del Prg di Roma - col rischio che la gatta faccia cuccioli ciechi. Dobbiamo evitare che un'astronave atterri nel deserto. Il progetto molto bello, segue l'ispirazione di "fare citt". Ma dobbiamo risolvere al meglio i problemi dei collegamenti esterni, della mobilit con un'area limitrofa fitta di funzioni.
Gregotti sembra entusiasta del progetto Acilia. Voglio farvi collaborare altri grandi architetti, seguendo il principio della coerenza nella diversit. L'autore della Bicocca si trova bene a Roma: C' gente preparata, molto aperta, disponibile. Molto meglio che a Milano. Ed infatti oltre che con il Campidoglio di Walter Veltro-ni l'architetto, convinto seguace del movimento moderno, ha un filo diretto con la Provincia di Gasbarra: si parla della nuova sede di un'istituzione che pochi giorni fa ha celebrato i suoi 135 anni. Madrina, Sophia Loren.



news

16-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news