LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ciampi: No ai vincoli nel Gennargentu
n.b.
la Nuova Sardegna 19/10/2005

NUORO. Via i vincoli dal Gennargentu. Il presidente Carlo Azeglio Ciampi ha sciolto ogni riserva e firmato il decreto Matteoli sulla «riperimetrazione» del parco nazionale. Come un fulmine a ciel sereno la notizia è piombata ieri pomeriggio in Barbagia proprio mentre gli «antiparco» preparavano la marcia su Cagliari prevista per venerdì e i 24 sindaci del Gennargentu erano già pronti a riunirsi in un nuovo vertice a Nuoro per sollecitare ancora una volta la sospensione dei vincoli.
Il primo ad annunciare la firma del presidente della Repubblica sul decreto Matteoli è stato Giorgio La Spisa capogruppo regionale di Forza Italia che ha sottolineato come Ciampi abbia riconosciuto la «necessità di delineare un nuovo percorso» con il coinvolgimento delle collettività locali. Un nuovo percorso che naturalmente ripartirà da una ridefinizione del vecchio perimetro di Ronchi. Da questo momento, com'è evidente, senza più un perimetro di riferimento, cadono anche tutti i vincoli. O meglio, i vincoli sono sospesi fino al giugno 2006. Dalla firma di Ciampi infatti scattano sei mesi di tempo per dar modo di ridisegnare un perimetro nuovo con l'accordo di popolazioni e Comuni. Il percorso del parco dunque rimane tutto in piedi, ma quello che verrà ridelimitato non sarà più calato dall'alto. La sospensione dei vincoli à stata accolta con favore da tutto lo schieramento politico perchè, da una parte allenta la tensione sul fronte della caccia, e dall'altra permette a tutti di lavorare a una nuova intesa e a un parco democratico e autonomistico. Sul fronte regionale l'assessore all'Ambiente, Tonino Dessì, anche se sottolinea che ancora non si tratta del «superamento del decreto Ronchi» ritiene importante una sospensione dei vincoli che ora permette ritessere la tela col consenso delle popolazioni.
Più o meno sulle stesse posizioni, anche Francesca Barracciu, sindaco di Sorgono, che spera nel lavoro dei prossimi sei mesi, e nel confronto democratico. Sul fronte parlamentare c'è poi il senatore Gianni Nieddu che definisce «un fatto rilevante» la firma di Ciampi, poichè «crea le condizioni» per arrivare a una «nuova cornice istituzionale» sul Gennargentu. Sul versante degli «antiparco» invece la soddisfazione à relativa. Il sindaco di Gairo, Roberto Marceddu, mette nel mirino il decreto Ronchi e la 394. E spara sul presidente della Regione: «Soru ci dica se sta con i Comuni». Ma il presidente tace, ancora.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news