LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SCALA: Il sovrintendente Lissner La Scala lavora e basta
di PAOLO CALCAGNO
WWW.ILTEMPO.IT, gioved 20 ottobre 2005


IN RISPOSTA ALLA CRITICHE DI BERLUSCONI

CANNES I prestigiosi spettacoli della Scala, distribuiti dalla Rai alle tv del mondo intero, sono stati al centro delle prime giornate del Mercato internazionale dei programmi tv (Mipcom) di Cannes. Stephane Lissner, da cinque mesi sovrintendente del Teatro alla Scala di Milano, ha tenuto banco, ieri, al Palais sulla Croisette, in occasione della presentazione alle tv internazionali di Idomeneo re di Creta, di Mozart, realizzata da Rai Trade, la societ affiliata Rai che commercializza i prodotti della casa madre e di altri marchi. Lissner, che era in compagnia di Maria Di Freda, direttrice dei rapporti istituzionali della Scala, tornato sulle dichiarazioni di Berlusconi (ieri apprezzate anche dal sindaco di Milano, Gabriele Albertini) che marted scorso aveva giudicato eccessivi i mille lavoratori della Scala, sostenendo che ne sarebbero sufficienti 400. Il sovrintendente scaligero ha chiesto ai politici di non scatenare polemiche e di contribuire a creare quel clima di pace di cui abbiamo tanto bisogno dopo due anni di litigi feroci. Nella prossima stagione alla Scala andranno in scena 250 recite e lunica cosa che ci serve lavorare, lavorare, lavorare, ha dichiarato Lissner, rivolgendosi ai padroni di casa Roberto Di Russo, Nicola Cona e Alba Calia, rispettivamente presidente, amministratore delegato e vicepresidente di Rai Trade. A Cannes, la consociata Rai ha gi siglato due contratti per la messa in onda della prima del 2005 alla Scala: i francesi di Arte e i tedeschi di Zdf sono stati i pi lesti ad aggiudicarsi i diritti dellIdomeneo che debutter il 7 dicembre, con la direzione del giovane Daniel Harding e la regia di Luc Bondy. Intanto, grazie alla partnership con i nippotedeschi di Tdk, Rai Trade sta proponendo al Mipcom due nuovi titoli della Scala, lopera Moise et Pharaon, ou Le passage de la Mer Rouge di Rossini, e il balletto Il lago dei cigni, di Tchaikovsky, che vanno ad aggiungersi alle collezioni di Palco alla Scala e Scala Millennium, messe insieme in circa 30 anni di stretta collaborazione tra la Tv pubblica italiana e il pi prestigioso Teatro del mondo, come ha ricordato Nicola Cona, amministratore delegato di Rai Trade. Stephane Lissner, dal canto suo, dopo aver ribadito che, in seguito al decreto ministeriale del 15 gennaio 98, alla Scala lavorano 825 persone, di cui oltre la met massa artistica, cio fanno parte del coro, orchestra, corpo di ballo, realizzazione di costumi e scenografie. La Scala deve aprirsi allEuropa e al mondo. Per questo realizzeremo delle coproduzioni con i teatri di Parigi, Madrid, Berlino e New York. L"Idomeneo" il primo passo in questa direzione. Il sovrintendente scaligero, che evidentemente non si aspettava lattacco del presidente del Consiglio, ha cos chiuso la questione: Lunit dellEuropa finora si basata sulleconomia. Ora si deve costruire il resto, iniziando dalla cultura e dallarte, che non piacciono ai politici perch rappresentano le domande della gente. Si tratta di unoperazione difficile che richiede un lavoro enorme, indispensabile per costruire una societ. Intanto Cesare Rimini stato eletto ieri sera allunanimit presidente dell'Orchestra Filarmonica della Scala.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news