LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SCALA: Il sovrintendente Lissner «La Scala lavora e basta»
di PAOLO CALCAGNO
WWW.ILTEMPO.IT, giovedì 20 ottobre 2005


IN RISPOSTA ALLA CRITICHE DI BERLUSCONI

CANNES — I prestigiosi spettacoli della Scala, distribuiti dalla Rai alle tv del mondo intero, sono stati al centro delle prime giornate del Mercato internazionale dei programmi tv (Mipcom) di Cannes. Stephane Lissner, da cinque mesi sovrintendente del Teatro alla Scala di Milano, ha tenuto banco, ieri, al Palais sulla Croisette, in occasione della presentazione alle tv internazionali di «Idomeneo re di Creta», di Mozart, realizzata da Rai Trade, la società affiliata Rai che commercializza i prodotti della casa madre e di altri marchi. Lissner, che era in compagnia di Maria Di Freda, direttrice dei rapporti istituzionali della Scala, è tornato sulle dichiarazioni di Berlusconi (ieri apprezzate anche dal sindaco di Milano, Gabriele Albertini) che martedì scorso aveva giudicato eccessivi i mille lavoratori della Scala, sostenendo che ne sarebbero sufficienti 400. Il sovrintendente scaligero ha chiesto ai politici di non scatenare polemiche e di contribuire a creare «quel clima di pace di cui abbiamo tanto bisogno dopo due anni di litigi feroci. Nella prossima stagione alla Scala andranno in scena 250 recite e l’unica cosa che ci serve è lavorare, lavorare, lavorare», ha dichiarato Lissner, rivolgendosi ai padroni di casa Roberto Di Russo, Nicola Cona e Alba Calia, rispettivamente presidente, amministratore delegato e vicepresidente di Rai Trade. A Cannes, la consociata Rai ha già siglato due contratti per la messa in onda della prima del 2005 alla Scala: i francesi di Arte e i tedeschi di Zdf sono stati i più lesti ad aggiudicarsi i diritti dell’«Idomeneo» che debutterà il 7 dicembre, con la direzione del giovane Daniel Harding e la regia di Luc Bondy. Intanto, grazie alla partnership con i nippotedeschi di Tdk, Rai Trade sta proponendo al Mipcom due nuovi titoli della Scala, l’opera «Moise et Pharaon, ou Le passage de la Mer Rouge» di Rossini, e il balletto «Il lago dei cigni», di Tchaikovsky, che vanno ad aggiungersi alle collezioni di «Palco alla Scala» e «Scala Millennium», messe insieme in circa 30 anni di stretta collaborazione tra la Tv pubblica italiana e il più prestigioso Teatro del mondo, come ha ricordato Nicola Cona, amministratore delegato di Rai Trade. Stephane Lissner, dal canto suo, dopo aver ribadito che, in seguito al decreto ministeriale del 15 gennaio ’98, «alla Scala lavorano 825 persone, di cui oltre la metà è massa artistica, cioé fanno parte del coro, orchestra, corpo di ballo, realizzazione di costumi e scenografie. La Scala deve aprirsi all’Europa e al mondo. Per questo realizzeremo delle coproduzioni con i teatri di Parigi, Madrid, Berlino e New York. L’"Idomeneo" è il primo passo in questa direzione». Il sovrintendente scaligero, che evidentemente non si aspettava l’attacco del presidente del Consiglio, ha così chiuso la questione: «L’unità dell’Europa finora si è basata sull’economia. Ora si deve costruire il resto, iniziando dalla cultura e dall’arte, che non piacciono ai politici perché rappresentano le domande della gente. Si tratta di un’operazione difficile che richiede un lavoro enorme, indispensabile per costruire una società». Intanto Cesare Rimini è stato eletto ieri sera all’unanimità presidente dell'Orchestra Filarmonica della Scala.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news