LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tagli alla cultura, Buttiglione non ci sta
Mario Sensini
20 OTT 2OO5 CORRIERE DELLA SERA

«O vengono cancellati o mi dimetto». Il Tesoro: no al concordato. Enti locali, maggiori risorse
ROMA — Rocco Buttiglione è pronto a dimettersi se non verranno cancellati i tagli di 300 milioni di euro al ministero dei Beni Culturali previsti dal progetto di Finanziaria 2006. «Non sono abbastanza bravo per realizzare le finalità istituzionali del ministero con i fondi attualmente previsti», ha detto il ministro nel corso di una conferenza stampa a Francoforte. I tagli della Finanziaria 2006, cui si aggiungono quelli sul 2005 di 1,9 miliardi sulla cassa operati con la manovra bis (anche se l'effetto sul deficit di quest'anno sarà più basso, pari a i,l miliardi), stanno creando grossi problemi al governo.
I TAGLI Al MINISTERI - Altri ministri stanno premendo per riavere i fondi sacrificati. Antonio Martino, titolare della Difesa, chiede il reintegro di quelli per le fregate della Fincantieri. La responsabile dell'Istruzione, Letizia Moratti, vorrebbe minori tagli alla Scuola e alle Università. Secondo il presidente della Conferenza dei Rettori, Piero Tosi, nel 2006 le Università avranno 55 milioni di meno sul Fondo ordinario, altri 60 in meno per l'edilizia e dovranno spesare di tasca propria l'adeguamento degli stipendi ai docenti (200 milioni). Il ministero dell'Interno lamenta il definanziamento del programma europeo per la banca dati sui visti per gli immigrati (da 120 a 12 milioni tra il 2006 e il 2008). Il ministero delle Comunicazioni vorrebbe ripristinare la dotazione per la banda larga nel Sud, dal quale sono stati tagliati 53 milioni, con un probabile rallentamento dei lavori, se non la creazione di un pesante contenzioso, visto che Sviluppo Italia ha già appaltato i lavori.
Il problema non è di facile soluzione, perché nel bilancio 2006, ad oggi, non ci sono risorse per ricostituire i finanziamenti decurtati. A meno di non ricorrere a nuove una tantum come il condono fiscale o il concordato di massa, per il quale insiste An, ma che il ministro dell'Economia esclude categoricamente. Oppure pescare dal Fondo per la famiglia da 1,14 miliardi che Giulio Tremonti e Forza Italia non vogliono assolutamente toccare. Fatto sta che nella riunione di maggioranza di lunedì sera non ci sono stati passi avanti.

PIANI ALTERNATIVI -I tecnici e gli esperti economici dei partiti di maggioranza continuano a lavorare a ipotesi alternative per reperire le risorse ed allungare un po' una coperta che appare molto corta. Ieri sera il direttore generale del Tesoro, Vittorio Grilli, ha incontrato a Palazzo Chigi il sottosegretario alla Presidenza, Gianni Letta. I tempi di presentazione del maxiemendamento, che dovrebbe risolvere i molti nodi ancora aperti della Finanziaria, sono comunque destinati ad allungarsi.
Come i ministri, per ì tagli, continuano a lamentarsi anche gli Enti locali. Non solo per quelli previsti dalla Finanziaria, che potrebbero essere riarticolati tra Comuni (un po' di meno del previsto, dal 6,7% al 5,2%) e Regioni (un po' di più, dal 3,5% stabilito dal progetto di Finanziaria al 4,9%), ma anche per il dimezzamento del Fondo Sociale attuato già sul 2005. Il taglio, da 1 miliardo a 500 milioni di euro, rischia di diventare strutturale, cioè di essere ripetuto anche nei prossimi anni. Per il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, è una misura «incomprensibile e inaccettabile». Errani, per giunta, è contrario alla riarticolazione dei tagli, che non piace neanche al ministro della Lega, Roberto Calderoli.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news