LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Eliminare i tagli alla cultura' ' Buttiglione pronto a dimettersi
ROBERTO PETRINI
20 OTT 2005 la Repubblica


Finanziaria, braccio di ferro tra Regioni e governo sui finanziamenti per gli enti locali


ROMA — Continua la guerriglia sulla Finanziaria. Dopo i malumori emersi nel corso del vertice di martedì scorso sul maximendamento per distribuire le risorse a favore della famiglia, ieri il ministro per la Cultura Rocco Buttiglione è uscito alla scoperto minacciando le dimissioni.

«I tagli devono rientrare, o il ministro dovrà cambiare», ha detto. Sventata 1 ' ipotesi, balenata all'inizio della settimana, di ridurre gli stanziamenti per la famiglia a favore dello spettacolo e della cultura, ieri ha tenuto banco una polemica dal sapore analogo che ha riguardato Comuni e Regioni.

Da un incontro, martedì sera, tra il viceministro dell'Economia Vegas e i responsabili degli enti locali della Cdl è emersa l'ipotesi di ridurre i tagli ai Comuni (dal6,7al5,2per cento) compensandoli con maggiori risparmi sulle Regioni (dal 3,5 al 4,9 per cento).

Il pacchetto di correzioni, messo a punto dal governo e dagli enti locali della Cdl, prevederebbe anche di allargare la soglia di esclusione dal Patto di Stabilità interno ai Comuni fino a 5 mila abitanti (ora fino a 3.000), il che comporterebbe aggravi di spesa per 150 milioni di euro. «Stiamo valutando l'ipotesi», ha confermato 0 Ragioniere generale Mario Canzio. Appena pochi minuti dopo è giunta tuttavia la reazione indignata dei «governatori»: «Soluzione inaccettabile», ha dichiarato Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni.

Solo allora è giunta la frenata di Vegas: «Nulla di deciso, solo un'ipotesi».

La necessità di tenere stretti i cordoni della spesa pubblica continua a tenere sotto pressione il governo. Ieri, con la pubblicazione del decreto di venerdì scorso contenente la manovra-bis di fine anno, è emerso che l'intervento sul 2005 è di soli 1,9 miliardi.
Di questi i tagli ai ministeri saranno di 300 milioni: tra l'altro saranno penalizzate le Olimpiadi invernali di Torino (55,7 milioni), i provvedimenti per il mode in Itaìy (22 milioni) e gli acquisti da parte degli istituti scolastici compresi quelli per disabili. «E' una manovra cattiva e inaccettabile», ha dichiarato ieri il segretario della Cgil-Scuola Enrico Panini.

I tagli dell'ultimo decreto si accoppiano a quelli per i consumi intermedi dei ministeri per il prossimo anno previsti dalla F-nanziariael'insieme delle misure sta generando, nelle ultime ore, problemi di pagamenti alle imprese creditrici dello Stato. Secondo il Servizio Bilancio del Senato si tratta di numeri «irrealistici» perché la spesa per beni e servizi dei ministeri è già stata oggetto di tagli negli anni passati.

Intanto il governo, con il sottosegretario Armosino, ha annunciato un parere favorevole ad un emendamento alla Finanziaria che recuperi l'esenzione lei per gli immobili commerciali della Chiesa cattolica, estendendola anche alle altre confessioni che hanno siglato intese con le Stato italiano. Netto il «no» della Chiesa valdese: «L'estensione
anche a noi di quello che ci appare un privilegio non ne modifica la natura e ci trova contrari», ha dichiarato la moderatrice della Tavola valdese, Maria Bonafede. Al Senato è intanto decollato l'esame della Finanziaria: l'Udc ha già presentato un emendamento per sterilizzare l'aumento delle tariffe elettriche nei primi due trimestri del 2006.

20-OTT-2005 la Repubblica



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news