LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Finanziaria, a vuoto il vertice Cdl : manca l'accordo sul maxi-emendamento
Antonio Troise
19/10/2005 Il Mattino



Roma. L’unico dato certo è che per ora, nella maggioranza, non c’è accordo sul maxi-emendamento sulla Finanziaria, una sorta di provvedimento omnibus sul quale l’esecutivo porrà la questione di fiducia. Mentre è ancora polemica sui tagli previsti dalla manovra. L’ultimo fronte è quello aperto dai carabinieri, che hanno lanciato un vero e proprio allarme: le misure della Finanziaria metteranno in ginocchio l’Arma. Il vertice che si è svolto ieri pomeriggio al ministero dell’Economia, infatti, si è concluso con una nuova fumata grigia. Un incontro, insomma, interlocutorio. E non solo perché al tavolo mancava il responsabile del dicastero, Giulio Tremonti, assente a causa di un intervento al ginocchio. Il suo braccio destro, il viceministro Giuseppe Vegas, ha cercato di mediare fra le diverse posizioni in campo. Anche se, secondo alcune fonti, avrebbe nicchiato sulla questione più spinosa, ovvero ridurre i fondi destinati alla famiglia per fare fronte alle richieste provenienti da altri dicasteri. E in particolare dal responsabile dei Beni culturali, Rocco Buttiglione, che chiede più risorse nel settore degli spettacoli. E dal ministro dell’Istruzione, Letizia Moratti, che continua ad insistere sulla necessità dei buoni libro per le famiglie meno abbienti. Ed è proprio a questo punto che la discussione si è arenata. A rappresentare An c’era il ministro delle Politiche agricole, Gianni Alemanno, che fin dal giorno prima non aveva gradito per niente le voci che attribuivano a Tremonti l’intenzione di ridurre gli stanziamenti a favore della famiglia, una dote da 1,140 miliardi di euro. «Il fondo non si tocca», ha avvertito ieri. Ed ha subito trovato il sostegno del ministro delle Riforme, il leghista Roberto Calderoli e del sottosegretario all’Economia, il centrista Michele Vietti. An, del resto, continua ad insistere su due capitoli: maggiori deduzioni alle famiglie, anche con l’introduzione del cosiddetto «quoziente familiare» e fiscalità di vantaggio per il Sud. Misure che non convincono Vegas. E non solo per motivi di conti pubblici: le misure da inserire nel maxi-emendamento possono essere solo congiunturali, temporanee, altrimenti dovrebbero avere una copertura almeno triennale. Più semplice, invece, ragionare sulle ipotesi dei «bonus». E qui le ipotesi sul tappeto sono tre: un contributo di 1000 euro per il secondo figlio, un assegno di 500 euro da corrispondere ai pensionati al minimo, una sorta di quattordicesima mensilità. O, ancora, un contributo generalizzato per tutti i neonati, come chiedono Lega e Udc. E che potrebbe essere esteso anche al 2007. Il nodo da sciogliere, insomma, resta quello delle risorse. Al vertice di ieri non si sarebbe parlato del condono o del concordato fiscale proposto da An e che porterebbe nelle casse dell’erario fra i 2 e i 3 miliardi di euro. Tremonti ha già smentito seccamente questa ipotesi. E ieri Vegas non è stato da meno. Ma nelle fila della maggioranza ci sono anche posizioni molto meno nette. Come quelle in casa di An dove il responsabile dell’Economia, Maurizio Leo, ha da tempo messo sul tavolo la proposta di un concordato di massa da estendere anche ai redditi del 2003. Mentre ieri il ministro della Funzione Pubblica, Mario Baccini, non ha chiuso del tutto la porta di una nuova sanatoria: «L’Udc non esclude nessuna ipotesi», ha sentenziato. Lanciando l’ennesimo segnale rassicurante sul contratto degli statali: «I fondi ci sono». Vietti, invece, avrebbe insistito sulla sua idea di aumentare le tasse sulle rendite finanziarie, escludendo Bot e Cct. Una misura che potrebbe essere utilizzata non solo per rimpinguare le risorse da destinare alle famiglie. Ma anche per ridurre l’effetto dei tagli della Finanziaria su alcuni comparti.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news