LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Più vendite, meno editori
Nuova Sardegna, 18/10/2005

Alla Fiera di Francoforte sei incontri con agenzie letterarie per cercare altri canali per le opere pubblicate nell'isola.

Si apre domani e proseguirà sino a domenica la Buchmesse a Francoforte. Sempre domattina s'inaugurerà il Punto Italia e verranno presentati i dati dello stato dell'editoria in Italia alla presenza del ministro Rocco Buttiglione. Alla più importante manifestazione internazionale del settore librario per lo scambio dei diritti ci saranno 327 editori italiani (in leggera crescita rispetto al 2004). Il Paese ospite d'onore di questa fiera 2005 è la Corea. Sono attesi per questa nuova edizione oltre 270 mila visitatori e più di 7000 espositori provenienti da 110 Paesi.
L'anno scorso gli operatori del settore editoriale, stando a un anticipo Istat i cui dati saranno presentati a Francoforte, sono diminuiti del 2,3%, passando dai 3.310 editori registrati in Italia nel 2003 ai 3.235 nel 2004. Di questi, 107 (pari al 3,3% del totale) hanno cessato l'attività nel corso dell'anno, mentre il 19,9% non ha pubblicato alcuna opera. La produzione rispetto al 2003 evidenzia comunque un significativo incremento sia di titoli pubblicati ( + 9,5%) che di tiratura complessiva ( +10,5%). Agli incrementi ha contribuito la pubblicazione di opere in prima edizione, la cui incidenza percentuale sul totale ha raggiunto il 63,7% delle opere e il 64,9% delle copie stampate. Gialli, religione e guide figurano in testa alla produzione non scolastica.
A Francoforte il padiglione italiano è organizzato dall'Aie con la collaborazione dell'Ice (che ha predisposto anche il catalogo degli editori del nostro Paese). L'Associazione italiana editori parteciperà con uno stand collettivo di 264 metri quadrati: saranno esposti oltre 1.200 nuovi titoli di 52 diverse case. Un momento importante per un confronto con gli operatori stranieri per una visione d'insieme dei nuovi titoli, delle nuove collane, dei nuovi autori e per vendere diritti e realizzare coedizioni, per concedere e farsi concedere opzioni tali da portare nei mesi successivi alla stipulazione di contratti di edizione e/o coedizione.
La cerimonia d'inaugurazione del Punto Italia si svolgerà a partire dalle 10.15, con il saluto del ministro e del presidente dell'Aie, Federico Motta. Dopo una visita agli stand, seguirà alle 11.30 l'incontro con gli editori e la stampa nella Room Entente al padiglione 4: sarà l'occasione per presentare non solo un bilancio articolato sullo stato della situazione nel Belpaese, ma anche gli obiettivi del settore verso l'estero e le nuove strategie del comparto. Saranno presenti il direttore dell'Aie Ivan Cecchini, quello del comitato esecutivo e di coordinamento di Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma Rolando Picchioni, i maggiori editori italiani, l'ambasciatore in Germania Antonio Puri Purini, il console Rosa Maria Chicco Ferraro.
Interessante il ruolo della Sardegna. Sei incontri già fissati con altrettante agenzie letterarie nazionali e internazionali per individuare nuovi canali di promozione in Italia e all'estero per le opere editoriali pubblicate nell'isola: alla Fiera l'assessorato regionale dei Beni culturali e gli editori sardi si presenteranno insieme con un preciso accordo sottoscritto dall'Aes. Condividendo la proposta dell'assessore Elisabetta Pilia, l'associazione regionale degli editori ha preso contatti con diverse agenzie letterarie con le quali si è data appuntamento alla Buchmesse. Il lavoro di promozione e marketing avrà un obiettivo prioritario: favorire la cessione dei diritti di 28 opere che sono state inserite in uno speciale bouquet concordato da Regione ed editori. Per incentivare la stipula di contratti, l'assessorato garantisce un contributo finanziario sia per le attività di promozione sia per l'abbattimento di eventuali costi di traduzione di singole opere, nel caso di acquisto di diritti.
«La Regione sta innovando la politica di promozione dell'editoria sarda», sottolinea Pilia, che poi chiarisce: «Le fiere del libro non devono essere una semplice vetrina, ma sono un'opportunità di mercato su cui puntare per vendere i diritti d'autore delle opere prodotte in Sardegna. Per questo la Regione ha deciso di sostenere gli autori sardi contribuendo alle spese di traduzione dei loro libri». Sono 17 gli editori sardi che hanno dato la propria adesione per partecipare e che rispondevano al requisito della Regione per essere inseriti nella vetrina internazionale: avere in catalogo almeno due titoli, pubblicati nell'ultimo anno, su diversi argomenti: archeologia, architettura, arte e storia in Sardegna, narrativa e poesia in italiano e sardo, ambiente e guide turistiche, linguistica, saggistica, etnografia, antropologia, dizionari ed enciclopedie. Nei 100 metri quadrati dello stand della Sardegna saranno esposti 150 titoli delle case editrici Aipsa, Cuec, Condaghes, Arte Duchamp, Carlo Delfino Editore, Soter, Editoriale Wide, Edes, Domus De Janas, Grafiche del Parteolla, Geogramma, Gia, Della Torre, Ilisso, Maestrale, Edizioni Sole, Tam Tam. Quest'anno sarà il fotografo Salvatore Ligios a raccontare l'identità con una galleria di 20 ritratti in bianco e nero di «Padri e figli» della Sardegna di oggi. Due generazioni a confronto che camminano «sulle tracce di Amsicora». Le immagini sono state scattate in Sardegna, Germania, Perù e Australia e la mostra è stata presentata per la prima volta a Sassari nel 2003.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news