LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Amore e Psiche a tinte forti
Maria Grazia Filippi
Il Messaggero, Roma, 18/10/2005

Il restauro degli affreschi di Perin del Vaga a Castel Sant'Angelo
Soltanto pochi tocchi di solvente e già i colori deliziosi di Perin del Vaga cominciano ad affiorare. Sotto le mani sapienti del restauratore Rossano Pizzinelli è già riapparsa la serva dei briganti che racconta a Carite la favola di Amore e Psiche. L'oro dei pannelli a grottesche ha già ritrovato il suo splendore e anche i putti che reggono i festoni di frutti fanno capolino con più vivacità. Dopo la presentazione di quest'estate degli imminenti restauri coordinati dalla direttrice storica dell'arte di Castel Sant'Angelo Fiora Bellini, apre per il Messaggero il cantiere dei lavori guidato dal capotecnico restauratore Maria De Bellis sotto le sapienti mani di mastro Pizzinelli. E iniziano ad emergere dettagli e conoscenze fondamentali sul fastoso appartamento che Paolo III Farnese fece costruire sulla sommità del cilindro romano di Castel Sant'Angelo a glorificare la rinascita di Roma. Rampe, logge, sale e camere che moltiplicarono le imprese pittoriche dei migliori dell'epoca. Perin del Vaga successe infatti a Luzio Romano e a lui successe Domenico Zaga fino alla fine dei lavori nel 1548, offrendo spazi prestigiosi ad affreschi, decorazioni, grottesche. Perin del Vaga, fra i migliori dopo Raffaello, si concentrò su quella stanza che divenne così la Sala di Amore e Psiche. Ventitre metri di affreschi alti poco meno di un metro e mezzo distesi sulle quattro pareti della stanza. «Uno dei dieci ambienti di rappresentanza che, per l'arredamento antiquario che ospitò a partire dal 900, venne identificata erroneamente con la stanza da letto del Papa. - spiega la dottoressa Fiora Bellini - ma siamo molto lontani dalle certezze. E forse i lavori che sono appena cominciati anche a ricostruire l'utilizzazione che ne fecero Paolo III e i suoi successori potrebbero servire». I restauri, finanziati con un sostegno di 110 mila euro offerti dalla Compagnia Montepaschi Vita, punta a ricostituire l'unicum espositivo rappresentato dagli appartamenti papali. «Il progetto "Festina", che in tre anni di interventi graduali mira alla completa riapertura del complesso degli appartamenti, vuole proprio restituirne al pubblico una fruizione continua e allargata che traduca il senso della storia che pervade questo sito - spiega ancora la Bellini - Castel Sant'Angelo deve tornare ad essere fruito come un crocevia di arte e di storia unico al mondo». Intanto i saggi di pulitura effettuati da Rossano Pizzinelli, hanno già permesso agli strati pittorici di emergere con chiarezza evidenziando i rapporti cromatici. «Dalla spolveratura e rimozione morbida degli strati superficiali di sporco si sta ora passando al consolidamento dell'intonaco e della pellicola pittorica - spiega Pizzinelli - dopo si potrà passare alla stuccatura delle lacune e delle fessurazioni e, da ultimo, procedere con l'integrazione pittorica». I lavori, che proseguiranno ancora per parecchi mesi, non impediranno nel frattempo la vista negli affreschi. «Il cantiere si potrà osservare rimanendo sulla soglia della stanza - conclude la Bellini - una curiosità in più per chi si avvicina in questi giorni alla favola di Amore e Psiche raccontata dagli splendidi affreschi di Perin del Vaga»



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news