LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fai, da 30 anni a difesa dell'ambiente
Alessandro Cannavò
Corriere della Sera, 18/10/2005

Trent'anni in difesa del patrimonio ambientalistico e culturale del Paese. Tra sogni, passioni e progetti che sembravano impossibili. È l'avventura del Fai, il Fondo per l'Ambiente Italiano, festeggiato ieri da amici e sostenitori. Come il ministro per i Beni Culturali, Rocco Bottiglione, e Diana Bracco. Perché La bellezza salverà il mondo, scriveva Dostoevskij. «E per salvare la bellezza, nel 1975, è nato il Fai».

MILANO — Trent'anni di amore per l'Italia. Vissuti tra sacrifici, passione, la ricerca disperata di fondi e un sogno: restituire agli italiani un patrimonio culturale e ambientale inestimabile.
Il sogno si è avverato e il Fai, il Fondo per l'Ambiente Italiano, lo ha voluto festeggiare ieri, nella sede dell'Assolombarda di via Pantano, tra amici e sostenitori. Ripercorrendo sei lustri di storia con immagini e le testimonianze di Giulia Maria Mozzoni Crespi, presidente del fondo, del ministro per i Beni e le attività culturali, Rocco Bottiglione, di Diana Bracco, presidente di Assolombarda, di Marco Magnifico, amministratore delegato culturale del Fai, del critico d'arte Vittorio Sgarbi.
Ecco, allora, il tesoro del Fai: 17 tra castelli, ville, parchi e abbazie già salvati. Quattro nuove proprietà in restauro, 11 cantieri aperti, una nuda proprietà appena acquisita, 2.243.500 metri quadrati riportati alla luce, 25 mila libri antichi, 14 mila oggetti d'arte. E iniziative per le scuole, visite guidate, incontri. «Ma se solo avessimo aiuti più consistenti — sottolinea il presidente — potremmo dimostrare cosa sappiamo fare. Il Fai quest'anno ha ricevuto dallo Stato 217 mila euro. Nel 2001 erano 250 mila».
Allarga le braccia il ministro Buttiglione: «Il sistema della gestione dei beni culturali è frammentato. Bisogna lavorare insieme, pubblico e privato, per tutelare questo immenso patrimonio. Certo, negli scorsi anni è stato tagliato tutto il tagliabile. E ormai la situazione è inaccettabile: i tagli devono rientrare». Un rammarico condiviso anche da Diana Bracco: «Tagliare fondi alla cultura significa sottrarre risorse a una qualità della vita migliore. Anche i privati sono scoraggiati».
Uno scenario poco radioso ma che di certo non abbatte la squadra del Fai: «Andiamo avanti — conclude Giulia Maria Mozzoni Crespi — con la stessa passione che ci ha guidato in questi trent'anni».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news