LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Profumi dall'Oriente per signore etrusche
Viviano Domenici
Corriere della Sera, 18/10/2005

Scoperte nuove tombe a Cortona. Un vaso con probabile ermafrodito

Un portaprofumi di ceramica a forma di scimmietta seduta che tiene il suo piccolo tra le braccia come una mamma affettuosa; tanti puntini di color bruno coprono il corpo e suggeriscono il pelame dell'animale, ma non riescono a cancellare la tenerezza di quell'abbraccio cos umano. Probabilmente venne prodotto in qualche laboratorio del Mediterraneo orientale e poi portato dai mercanti fino in Etruria, dove i principi locali facevano a gara per accaparrarsi merci esotiche e preziose. Cos la scimmietta-porta-profumi entr in una casa dell'aristocrazia di Cortona, dove una signora la ripose con cura nel suo beauty case, tra pettini d'avorio, specchi di bronzo e balsamari.
E quando la donna mori, verso il 650-625 avanti Cristo, i familiari deposero l'amata scimmietta tra gli oggetti del corredo funebre, accanto al grosso vaso di ceramica, dov'erano state chiuse le ceneri della matrona. Tutto venne poi collocato in una piccola sepoltura a cassetta che gli archeologi hanno ritrovato scavando una tomba di famiglia delimitata da un circolo di pietre di circa cinque metri di diametro.
In realt abbiamo individuato due tombe "a circolo di pietre" - spiega Luca Fedeli, l'archeologo responsabile dello scavo Ma per il momento ne abbiamo scavata solo una individuando sei sepolture "a cassetta", di cui tre intatte e tre praticamente distrutte; ognuna ha restituito circa venticinque oggetti, in gran parte ceramiche da banchetto come coppe, piatti e recipienti per liquidi in bucchero, la tipica ceramica nera degli Etruschi. Si tratta di tombe a incinerazione e gli oggetti dei corredi ci dicono che due sono femminili e una maschile. I vasi con le ceneri dei defunti li abbiamo portati in laboratorio per poterli aprire con calma; probabilmente, oltre a ceneri e resti ossei, contengono altri piccoli oggetti personali. Da una frattura di uno dei cinerari uscita infatti una piccola fibula, mentre tra il vasellame di un corredo stata trovata una punta di lancia in ferro che indica chiaramente il ruolo del defunto. Tra i materiali finora recuperati spiccano comunque la scimmietta-portaprofumi e un altro balsamario in forma umana, anche questo di fattura orientalizzante, che potrebbe rivelarsi una vera sorpresa: la presenza del seno rimanda a una giovane donna, ma la zona dei genitali per quanto un po' confusa sembra dire il contrario. Potrebbe trattarsi di un ermafrodito, ma per il momento l'archeologo preferisce non parlarne, perch la statuetta coperta di incrostazioni e finch i restauratori non l'avranno pulita impossibile stabilirne il sesso con sicurezza. Comunque sia, queste ceramiche dall'aspetto esotico dimostrano che i signori sepolti in queste tombe intrattenevano rapporti con l'Oriente e amavano circondarsi di oggetti raffinati, anche nell'aldil.
Si tratta delle tombe di esponenti dell'aristocrazia spiega Carlotta Cianferoni, soprintendente per i beni archeologici della Toscana I due circoli di pietre ora individuati fanno parte della necropoli a cui appartengono i grandi tumuli noti come Melone 1 e Melone 11, ma rispetto a questi ultimi sono pi semplici pi antichi di qualche decennio: dal punto di vista cronologico possiamo quindi dire che sono le tombe dei genitori o degli zii di quelli che furono sepolti nei tumuli monumentali. Il confronto tra le due tipologie di monumenti dimostra chiaramente che in pochi anni Cortona divent pi ricca e potente, grazie all'agricoltura e al controllo del territorio e delle merci che lo attraversavano. La citt domina la Val di Chiana, dove passava la strada che univa il sud al nord e certamente una parte delle ricchezze che transitavano di qui finiva nelle case dei principi di Cortona. Questa necropoli conclude la soprintendente rimasta sepolta sotto due metri di sedimenti e potrebbe restituirci tombe intatte dell'epoca orientalizzante, una delle pi ricche della civilt etrusca.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news