LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo barberini. Militari circondati. Anche il Secolo chiede: «Restituite la sede»
E. Sa.
Il Corriere della sera, 17 ottobre 2005

Buona parte del centrodestra ora preme perché il ministro Martino lasci il campo al collega Bottiglione in una querelle lunga mezzo secolo

«Restituire Palazzo Barberini all'arte. Per far avere a Roma il suo Louvre»: così si leggeva il 4 ottobre scorso in un titolo del quotidiano «II Secolo d'Italia», organo di Alleanza nazionale. Una presa di posizione significativa, che dimostra come la battaglia per la restituzione alla cultura del celebre edificio (una destinazione d'uso stabilita fin dal 1949, quando lo Stato acquistò il Palazzo dai principi Barberini) è qualcosa che ormai coinvolge tutto l'arco costituzionale, da sinistra (anche il quotidiano «Liberazione» ha dedicato all'argomento più di un articolo) a destra. La sensazione, oggi, è che il ministero della Difesa e il ministro in carica Antonio Martino (Forza Italia) siano sempre più isolati e accerchiati in questa strenua resistenza ad un trasloco invocato ormai da tutti e da oltre mezzo secolo. Né regge più la tesi che l'accordo del 1997 tra gli allora ministri Veltroni e Andreatta sia stato firmato, come pure è stato detto, da un governo ostile alle forze armate. Proprio quell'accordo, con cui i militari si impegnavano a lasciare il Palazzo in cambio dell'attigua Palazzina Savorgnan di Brazzà, restaurata con parte dei 24 miliardi di lire elargiti dal governo tramite fondi del Lotto, è infatti oggetto di numerose e ripetute interrogazioni parlamentari: non solo di onorevoli della sinistra (come l'ex ministro Giovanna Mélandri), ma anche da parte di parlamentari della maggioranza. Ultima, l'interrogazione del senatore Ùdc Amedeo Ciccanti, in merito soprattutto ai lavori già finanziati per la (futura) grande galleria, e che non possono continuare «a causa della inacessibilità dell'impresa appaltatrice nei locali occupati dal circolo ufficiali». Ciccanti, che parla esplicitamente di «resistenza» in merito all'atteggiamento dei militari, cita anche «la paradossale convivenza» dei capolavori con «la chiassosità delle musiche di intrattenimento di banchetti per matrimoni e compleanni, e con il lezzo dei cattivi odori delle attigue cucine». E ricorda
inoltre, il senatore Udc, come il Comune di Roma abbia all'epoca appositamente «deliberato una variante al proprio Piano regolatore generale consentendo l'ampliamento dei locali delle Scuderie, confinanti con la Palazzina Savorgnan». Tutto dunque come da richiesta delle Forze annate: il finanziamento, la sede accettata, le attigue Scuderie con variante di Piano regolatore per nuova destinazione d'uso e anche un tunnel di collegamento (già realizzato) tra la Savorgnan (prestigioso edificio del 1920 del giovane Piacentini) e la vicina sede del ministero della Difesa. Non è bastato. Si sa che il braccio di ferro continua e che gli ufficiali vorrebbero anche mantenere l'uso di alcune sale di rappresentanza dentro Palazzo Barberini. A Ciccanti ha risposto, per il governo, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Cosimo Ventucci (Forza Italia). E dalla risposta si intravede un barlume di ottimismo: «Le finalità da realizzare - ha affermato Ventucci - che sono state alla base di investimenti così ingenti, non possono essere in alcun modo disattese».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news