LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il mistero del Caravaggio trafugato. Parte una grande caccia per ritrovarlo
Al. Tu.
Giornale di Sicilia Palermo, 17 ottobre 2005

La «Natività» fu rubata 36 anni fa dall'oratorio di San Lorenzo. Alcune associazioni mettono insieme le forze: «Iniziative sino a quando il quadro non tornerà al suo posto»


I 36 anni di assenza da quella cornice circondata da bianchi puntini festosi hanno contribuito a trasformarla in leggenda. Ma la «Natività» per eccellenza, quella realizzala nel 1609 da Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, esiste ancora da qualche parte e alcune associazioni impegnate nel recupero dei beni culturali hanno tutta l'intenzione di ritrovarla.
È stata organizzata con questo obiettivo «.Sos Caravaggio». una serie di iniziative con cui il Fai, il Rotary Club Palermo Est e gli Amici dei Musei vogliono rilanciare l'azione di recupero del dipinto di Caravaggio rubato nella notte fra il 17 e il 18 ottobre 1969. Ieri il primo appuntamento, proprio nel luogo in cui si trovava la tela, l'oratorio di San Lorenzo Pierfrancesco Palazzotto, vicedirettore del Museo diocesano, ha illustrato a decine di visitatori la struttura dell'oratorio, dove sono appena state restaurate dalla Soprintendenza ai beni culturali le panche, le balaustre e il pulpito lignei. Con la sua capacità di arricchire con aneddoto1 e curiosità ogni descrizione artistica, Palazzotto con maestria ha descritto il gioco di stucchi di Giacomo Serpotta all’interno dell'oratorio.
«È questa la prima delle azioni che porteremo avanti per sollecitare il recupero del Caravaggio, trafugato 36 anni fa - spiega Ria ardo Agnello del Fai -. Siamo convinti che più si diffondono notizie su questa opera d'arte, più spesso se ne pubblica la foto, più possibilità ci saranno di ritrovarla».
E una raccolta di firme di intellettuali e uomini e donne di cultura di tutta Italia sarà il prossimo passo per un recupero su cui ha riacceso i riflettori il libro di Giuseppe Quatriglio, edito da Flaccovio, «II muro di vetro». «Durante la presentazione del libro - spiega Sergio Flaccovio, in rappresentanza del Rotary - la tesi del collaboratore di giustizia Marino Mannoia, secondo cui il quadro sarebbe stato distrutto, fu smentita dal tenente colonnello dei carabinieri Ferdinando Musella. In realtà, si sarebbe trattato di un'altra tela, sempre una Natività ma di Vincenzo da Pavia. Dunque, le speranze di ritrovare il Caravaggio hanno ricevuto nuova linfa. Così ci siamo chiesti cosa potevamo fare e, anche su suggerimento delle forze dell'ordine, l'idea è stata quella di parlarne, sempre più spesso, organizzare iniziative per sollecitare l'opinione pubblica, lanciare un appello perché chi sa parli». Di recente, in modo autonomo, anche Extroart aveva avviato un progetto di sensibilizzazione con i «cofanetti» di Wanted, le cartoline che raffigurano opere straordinarie scomparse, fra cui proprio la Natività del Caravaggio.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news