LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mazara, il Satiro danza per una notte intera
Francesco Mezzapelle
La Sicilia, 17 ottobre 2005

GRANDE FESTA PER IL RITORNO DAL GIAPPONE
Notte di note davanti a 8 mila persone con Baglioni. Sgarbi: «Una forma intelligente di gestione delle risorse artistiche»

LO SHOW
MAZARA. Un sabato notte vissuto intensamente, «La Notte Bianca del Satiro Danzante», una notte per festeggiare il ritorno dal Giappone della statua di bronzo attribuita al genio artistico di Prassitele. Una serata iniziata con lo spettacolo, organizzato dall'assessorato regionale ai Beni Culturali, presentato da Salvo La Rosa, e che ha visto la partecipazione di molti artisti: la Dance Works con un balletto ispirato al Satiro, il comico «Litterio», la compagnia di danza «Mvula Sungani», Aida Satta Flores, i Folkage ed i Beati Paoli.
Il culmine però è stato raggiunto con l'esibizione (quasi un ora) di Claudio Baglioni che ha regalato, attraverso i suoi brani più famosi, momenti emozionanti ad una folla eterogenea di circa 8.000 persone che ha letteralmente invaso piazzale Quinci e parte del Lungomare Mazzini.
«Il successo del Satiro - ha dichiarato lo stesso Baglioni -ci ricorda la necessita di valorizzare le risorse artistiche. Attraverso un'opera classica come il Satiro è possibile far riemergere la cultura popolare, e se poi ciò avviene in una terra piena di energia tutto diventa più magico e allora viva la danza, viva la satira e ovviamente viva il Satiro».
Anche Don Mazzi fra molti ospiti d'onore protagonisti di un estemporaneo talk show sul palco: «Questa festa dedicata al Satiro ci dimostra la possibilità di ricreare alcuni momenti di aggregazione popolare ormai rari in una società purtroppo diveniva individualistica e poco sorridente».
«La cosa migliore del Satiro è la sua assenza - ha sottolineato Vittorio Sgarbi - II Satiro da il meglio di se quando è fuori. Le opere d'arte si possono valorizzare seguendo i flussi turistici. E' miope la visione e l'orgoglio dietro ad esempio ai Bronzi di Riace, sembrano finiti nel dimenticatoio. Quella del Satiro al contrario è una forma intelligente di gestione delle risorse artistiche».
Emozionato per l'occasione il sindaco Giorgio Macaddino: «E' stata colmata una grande sensazione di vuoto, dopo sette mesi di attesa il Satiro è ritornato: è il nostro più grande testimonial nel mondo. E'una serata magica, bellissima nonostante le previsioni del tempo, e ciò forse non è un caso. Ringrazio tutti dai dirigenti alle forze dell'ordine, il Vescovo mons. La Piana, il prefetto. Ribadisco un concetto chiaro: apprezzo le autorità istituzionali, che al di là del colore politico, dimostrano una certa sensibilità per la mia città».
«Un opera come il Satiro - ha ribadito l'assessore regionale ai Beni Culturali Alessandro Pagano - ha bisogno che sia vivificata, sarebbe un errore arrestarne le sue potenzialità, vedi il successo prima alla Camera dei Deputati e poi in Giappone».
Infine, lo stesso assessore Pagano ha anticipato una bella notizia: «Abbiamo ricevuto delle proposte per la promozione del Satiro, non ultima quella di Alain Elkann, capo relazioni esterne delle Olimpiadi invernali di Torino 2006. L'idea è quella di creare un modello del progettato ponte sullo Stretto di Messina con alle due estremità i Bronzi di Riace e lo stesso Satiro Danzante».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news