LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un convegno a Villa Caldogno - Arte contemporanea bene da valorizzare
Il Gazzettino online, Domenica, 16 Ottobre 2005


Caldogno (Vi)
La Regione ha scelto Villa Caldogno come teatro per il convegno "Spazio al contemporaneo! Luoghi di dialogo con curatori artisti e istituzioni", dedicato agli spazi e alla visibilit dell'arte contemporanea nel Veneto. La villa palladiana, integralmente restaurata, infatti al centro di un progetto, in corso di definizione, che ha come obiettivo la sua possibile trasformazione in un importante polo artistico. Con laboratori, mostre e convegni, Villa Caldogno sar un contenitore culturale "vivo", in grado di avvicinare il pubblico alle nuove tendenze dell'arte permettendogli di incontrare opere, artisti e operatori del settore. Non solo, quindi, uno spazio espositivo, ma un vero e proprio centro di formazione.E il processo di recupero della villa, con i suoi giardini e la futura valorizzazione dell'area del bunker, stato uno dei temi di riflessione proposti all'interno del convegno, aperto ieri mattina dai saluti del sindaco di Caldogno Costantino Toniolo, dell'assessore al turismo della Provincia di Vicenza Dino Secco e del segretario generale della Direzione Cultura della Regione Veneto Angelo Tabaro. Ad illustrare il programma della Regione per l'arte contemporanea stato il critico d'arte Franco Miracco, al cui intervento seguita la presentazione del volume "Una possibile vocazione. Il contemporaneo nei musei del Veneto" da parte della curatrice Chiara Bertola. Nel tracciare un bilancio sugli spazi che l'arte contemporanea trova all'interno dei musei e sulle sue possibili prospettive di valorizzazione, la ricerca (promossa dalla Regione del Veneto e realizzata in collaborazione con la Fondazione Scientifica Querini Stampalia) ha infatti evidenziato che nonostante siano una quarantina i musei veneti che possiedono collezioni di opere dal Novecento ai giorni nostri, la maggior parte di queste risulta alla fine invisibile al pubblico: perch conservate nei depositi o esposte in altra sede. Conclusione: in Veneto esiste un patrimonio artistico tanto significativo quanto difficilmente visibile. Uno "spreco" che sembra avere tra le sue prime ragioni anche la mancanza di una diffusa cultura del contemporaneo.Ed Elena Ciresola, curatrice del progetto didattico "A scuola di Guggenheim", ha affrontato proprio la tematica dell'educazione al contemporaneo delle fasce di pubblico pi giovani.A parlare del progetto di Villa Caldogno sono stati, invece, l'assessore alla cultura e all'urbanistica del comune di Caldogno Alberto Moschini e il curatore associato della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, Luca Massimo Barbero.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news