LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SALERNO: Beni archeologici, pronti 59 milioni
ANTONIO PECORARO
16/10/2005 Il Mattino (Salerno)




Investimenti per quasi 59 milioni di euro potrebbero determinare il risanamento del tessuto urbano e la valorizzazione del patrimonio archeologico e storico di Nocera. Queste, almeno, sono le stime contenute nel Piano integrato strategico, commissionato ad Agroinvest dal Patto territoriale e di cui si è discusso in un convegno di qualche settimana fa. Scendendo più nel particolare, 15 milioni dovrebbero essere spesi al Vescovado, 27 al Teatro di Pareti, quasi 5 nella zona dell’anfiteatro e 11,5 al battistero ed alla necropoli di Pizzone. «Se dovessi indicare una priorità nella realizzazione del Parco archeologico di Nocera - osserva Mario Torelli, decano dei docenti di archeologia - punterei sullo scavo del Foro, appena alle spalle del Battistero paleocristiano, senza trascurare la contemporanea necessità di restaurare in tempi rapidi sia il teatro di Pareti che la necropoli ellenistica di Pizzone. La comunità scientifica si aspetta dal Parco dati rilevanti sull’antica alleata di Roma, ma non le interessa sapere niente del suo anfiteatro. Questo perché non aggiungerebbe novità rilevanti ai dati emersi dai 400 anfiteatri già noti». Torelli aggiunge: «Invece, l’unicità scientifica è costituita, qui a Nocera, da una teorica Appia antica come quella immaginata in progetto dall’architetto Falanga e dal Foro che ci darà la fotografia di come Nocera si autorappresentava. Appunto nel Foro è custodita la memoria materiale del ruolo che la piccola Roma ebbe o volle assegnarsi nella Campania antica. Proprio lì si conservano i frammenti di iscrizioni, le basi onorarie ed i resti degli edifici pubblici più rappresentativi della città. Attraverso questi rivedremo il volto nascosto di quella Nocera che ebbe in Pompei il suo porto commerciale e modellò la fisionomia culturale e civile del territorio a sud del Vesuvio». La progettazione del Parco di Nocera ha dovuto tener conto non solo del degrado ambientale, ma anche della caotica e diffusa edificazione che grava sulla stessa area di sedime dell’insediamento urbano antico. «Rispetto a Velia e Paestum - chiarisce il soprintendente Giuliana Tocco - Nocera pone problemi veramente complessi perché il suo Parco archeologico deve integrarsi al meglio con la città contemporanea». Del resto realizzare un parco urbano non è mai cosa facile. «Si impongono provvedimenti di salvaguardia rigidi e generalmente mal visti dai residenti - sottolinea Torelli - ma sono i soli capaci di migliorare la qualità della loro vita». Nel corso del dibattito, sotto la regia di Giuseppe Vitello, si sono alternati il presidente di Agroinvest, Pasquale Mauri, e quello del Patto Territoriale, Francesco Bottoni, che hanno ascoltato la relazione dell’architetto Giovanni Falanga e l’esperienza di Lucio Natale nell’area di Bagnoli.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news