LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soru: no all'eolico selvaggio impediremo tutte le speculazioni
Alessandro Zorco
Il giornale di Sardegna 8/10/2005

Nessun dietro front. Ma ancora un netto no all'eolico selvaggio,inspregioalle regole e alle bellezze naturali della Sardegna. Renato Soru - in una conferenza stampa convocata d'urgenza nel palazzo di viale Trento - lo ha ribadito con decisione, replicando a distanza al capogruppo della Quercia, Siro Marrocu, che nei giorni scorsi aveva definito uno "sbaglio" il blocco retroattivo dei giganti del vento. La Regione non ha mai inteso demonizzare i parchi eolici ma soltanto ricondurli a delle regole precise, ha precisato il capo dell'esecutivo isolano annunciando l'imminente approvazione del Piano energetico, elaborato dall'Universit di Cagliari, che in pratica autorizzer la realizzazione di altri otto impianti eolici nell'Isola. In apparente contrasto con lo stop decretato dalla legge salvacoste del novembre 2004.
Non abbiamo fatto alcuna marcia indietro, ha detto Soru spiegando che la Giunta intende ricondurre l'eolico una precisa programmazione. Finora assente. La guida principale - ha spiegato il Governatore - sar in primo luogo il Piano energetico regionale che, seppure in ritardo, sar approvato dall'esecutivo entro ottobre e preveder - oltre a forme di energia alternativa come l'idroelettrica, la fotovoltaica e la solare-termodinamica -un'ulteriore quota di impianti eolici che si aggiungeranno a quelli gi realizzati o in fase di ultimazione nell'Isola.
I nuovi impianti - ha precisato Soru - potranno essere autorizzati nelle zone industriali della Sardegna, in aree gi compromesse sul piano ambientale e in ogni caso a sostegno delle attivit produttive. Soru ha comunque ribadito il no della Sardegna alle speculazioni selvagge, favorite dal fatto che la produzione dell'energia dal vento uno dei business "pi facili del mondo" L'investimento - ha spiegato -comporta costi e produzioni certe: esiste un cliente sicuro a prezzi fissi, il Grtn,il quale, tra l'altro, per primo ha avvertito la Regione che si stavano autorizzando pi impianti di quanti la rete nazionale potesse sopportarne. Chi investe nell'eolico utilizza beni comuni come il vento e il paesaggio e la Regione ha il dovere di intervenire per tutelarli.
Insieme all'assessore all'Ambiente Tonino Dess e all'avvocato Graziano Campus, Soru poi passato al contrattacco sul mega risarcimento da 12 milioni e mezzo preannunciato dalla societ FriEl Anglona per il blocco dei lavori del parco eolico di Nulvi-Tergu. Una richiesta definita "temeraria" dal Governatore che ha ricordato che la salvacoste sospende le autorizzazioni, anche precedentemente rilasciate, se i lavori non hanno modificato in maniera irreversibile lo stato dei lavori ovvero siano stati gi completati.
Per la Regione, insomma, il Tar sardo non sarebbe entrato nel merito della vicenda, mentre la valutazione dello stato dei lavori nel parco ne giustificherebbe la sospensione per evitare la violazione della legge e la possibile richiesta di danni ambientali, questa volta da parte della Regione. Intanto, sullo stop all'eolico incombe la pronuncia della Corte Costituzionale, prevista peri primi di gennaio. Una decisione che, secondo il Governatore, non per nulla scontata.



news

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

14-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news