LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soru: no all'eolico selvaggio impediremo tutte le speculazioni
Alessandro Zorco
Il giornale di Sardegna 8/10/2005

Nessun dietro front. Ma ancora un netto no all'eolico selvaggio,inspregioalle regole e alle bellezze naturali della Sardegna. Renato Soru - in una conferenza stampa convocata d'urgenza nel palazzo di viale Trento - lo ha ribadito con decisione, replicando a distanza al capogruppo della Quercia, Siro Marrocu, che nei giorni scorsi aveva definito uno "sbaglio" il blocco retroattivo dei giganti del vento. «La Regione non ha mai inteso demonizzare i parchi eolici ma soltanto ricondurli a delle regole precise», ha precisato il capo dell'esecutivo isolano annunciando l'imminente approvazione del Piano energetico, elaborato dall'Università di Cagliari, che in pratica autorizzerà la realizzazione di altri otto impianti eolici nell'Isola. In apparente contrasto con lo stop decretato dalla legge salvacoste del novembre 2004.
«Non abbiamo fatto alcuna marcia indietro», ha detto Soru spiegando che «la Giunta intende ricondurre l'eolico una precisa programmazione». Finora assente. La guida principale - ha spiegato il Governatore - sarà in primo luogo il Piano energetico regionale che, seppure in ritardo, sarà approvato dall'esecutivo entro ottobre e prevederà - oltre a forme di energia alternativa come l'idroelettrica, la fotovoltaica e la solare-termodinamica -un'ulteriore quota di impianti eolici che si aggiungeranno a quelli già realizzati o in fase di ultimazione nell'Isola.
«I nuovi impianti - ha precisato Soru - potranno essere autorizzati nelle zone industriali della Sardegna, in aree già compromesse sul piano ambientale e in ogni caso a sostegno delle attività produttive». Soru ha comunque ribadito il no della Sardegna alle speculazioni selvagge, favorite dal fatto che la produzione dell'energia dal vento è uno dei business "più facili del mondo" «L'investimento - ha spiegato -comporta costi e produzioni certe: esiste un cliente sicuro a prezzi fissi, il Grtn,il quale, tra l'altro, per primo ha avvertito la Regione che si stavano autorizzando più impianti di quanti la rete nazionale potesse sopportarne. Chi investe nell'eolico utilizza beni comuni come il vento e il paesaggio e la Regione ha il dovere di intervenire per tutelarli».
Insieme all'assessore all'Ambiente Tonino Dessì e all'avvocato Graziano Campus, Soru è poi passato al contrattacco sul mega risarcimento da 12 milioni e mezzo preannunciato dalla società FriEl Anglona per il blocco dei lavori del parco eolico di Nulvi-Tergu. Una richiesta definita "temeraria" dal Governatore che ha ricordato che la salvacoste sospende «le autorizzazioni, anche precedentemente rilasciate, se i lavori non hanno modificato in maniera irreversibile lo stato dei lavori ovvero siano stati già completati».
Per la Regione, insomma, il Tar sardo non sarebbe entrato nel merito della vicenda, mentre la valutazione dello stato dei lavori nel parco ne giustificherebbe la sospensione per evitare la violazione della legge e la possibile richiesta di danni ambientali, questa volta da parte della Regione. Intanto, sullo stop all'eolico incombe la pronuncia della Corte Costituzionale, prevista peri primi di gennaio. Una decisione che, secondo il Governatore, non è per nulla scontata.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news