LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L’INCOGNITA PONTE: Una sfida titanica con pochi soldi sul piatto
WWW.ILTEMPO.IT, giovedì 13 ottobre 2005



HA APPENA fatto pulizia nei conti della società, portando alla luce una perdita di 328,5 milioni. Nonostante il rosso di bilancio, il mercato ha apprezzato molto l’opera di ristrutturazione avviata dal nuovo amministratore delegato di Impregilo, Alberto Lina, che adesso si prepara ad affrontare una sfida titanica: la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina, uno dei più lunghi del mondo. Per vincere la gara con Astaldi, Impregilo ha giocato al ribasso. L’offerta da 3,88 miliardi crea però qualche perplessità sulla reale fattibilità dell’opera con costi così contenuti. Alcuni concorrenti stranieri, infatti, hanno rinunciato a partecipare alla gara ritenendo la base d’asta di 4,4 miliardi già troppo bassa. Impregilo, con il sostegno di alcune banche, si prepara alla ricapitalizzazione. Nel 2005 la società ha attuato un piano di ristrutturazione che ha comportato un'ampia manovra di riassetto finanziario, l'ingresso nella compagine azionaria di riferimento di nuovi azionisti attraverso Igli, il cambio di management e l'avvio di un piano strategico per il triennio 2005-2007. La società è attiva su due aree di business, l'area Ingegneria e Costruzioni, core business del Gruppo, e l'area Concessioni e Servizi. Al 30 giugno scorso, l'area Ingegneria e Costruzioni rappresentava l'86,9% del fatturato complessivo. Azionisti di riferimento di Impregilo sono Igli spa (società veicolo costituita da Gruppo Gavio, Gruppo Techint, Autostrade spa, Efibanca e Sirti) che detiene il 16,89%, da Gemina con una quota dell'11,829%, Banca Popolare di Milano con il 3,084%, Assicurazioni Generali spa (2,136%) e Lazard AM (2,015%). Il restante 64,046% del capitale è rappresentato da flottante. Il piano strategico è orientato a una forte focalizzazione sul core business Ingegneria e Costruzioni, anche attraverso la valorizzazione delle possibili sinergie con i nuovi azionisti, e a una riduzione del capitale investito da realizzare attraverso la dismissione di asset. A livello internazionale Impregilo ha realizzato 5mila 500 chilometri di linee ferroviarie; 30 mila chilometri di strade e 56 chilometri di ponti e viadotti; 175 dighe in più di 80 paesi; 185 progetti idroelettrici; 95 tunnel in più di 27 paesi. Attualmente in Italia il gruppo è coinvolto quale general contractor, nella realizzazione di Linea di alta capacità Milano-Torino; Alta capacità Bologna-Firenze; Passante di Mestre; Autostrada Salerno-Reggio Calabria; Autostrada Monte Bianco-Aosta; Linea metropolitana di Genova; Linea metropolitana di Napoli; Strada Statale 36 Monza-Cinisello Balsamo. Impregilo ha ora la possibilità di entrare nella storia come la società di costruzioni che ha realizzato l’opera simbolo delle infrastrutture italiane. Il primo progetto di collegamento stabile tra la Sicilia e la Calabria risale addirittura al 1870. In quell'anno, infatti, un ingegnere torinese, Alberto Navone, presentò uno studio per la costruzione di un tunnel sottomarino per il quale fu preventivata una spesa di 35 milioni di lire. Da allora si sono susseguiti una gran numero di progetti. Ma fino a ieri non si era mai arrivati ad aggiudicare la gara. g.lom.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news