LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Asta sul web, in vendita monete degli scavi
Mena Vigilia
Il Mattino 15/10/2005

Nola. Sul sito la vendita all'asta di 729 monete risalenti all'epoca romana e bizantina, probabilmente sottratte da un'area archeologica del nolano: scoperto e denunciato dalla guardia di finanza un collezionista di Cimitile. Tra le monete sequestrate una risale al 400 a. C. e ha un valore commerciale di circa centomila euro.
A.P. collezionista di 53 anni, con la passione per la numismatica, aveva creato una rete di vendita on line di monete antiche. Un giro di svariate migliaia di euro che è stato scoperto e fermato dalle fiamme gialle. Sul sito www.ebai.it il collezionista ha presentato diversi lotti, ognuno di circa trenta pezzi, di monete risalenti a epoche storiche diverse: da quella romana imperiale a quella bizantina fino a giungere al diciottesimo secolo. Le monete dovevano essere acquistate all'asta e per ogni singolo pezzo c'era un prezzo base. Le più economiche partivano da 80-90 euro fino a arrivare a quelle più antiche per le quali la base d'asta era di 300-350 euro.
Ogni giorno si registravano centinaia di richieste solo da tutta Italia, ma anche dall'estero. Stando a un primo controllo delle fiamme gialle, i più appassionati erano gli americani che non esitavano a versare cifre cospicue pur di accaparrarsi una monetina. Sul portale di ebai, però, il collezionista si è presentato con un soprannome al quale era legato un vero e proprio sito internet gestito da lui e sul quale l'acquirente interessato aveva una scelta di oltre 700 pezzi. Una sorta di negozio on line, insomma.
Ad attirare l'attenzione delle fiamme gialle è stato proprio il sito organizzato dal collezionista. I finanzieri di Torre Annunziata, diretti dal maggiore Gennaro Ottaiano e dal tenente Sergio de Sarno sono riusciti a
risalire al titolare del sito. Il collezionista è stato individuato: A.P. residente a Cimitile.
In una cassaforte del suo appartamento i militari hanno ritrovato sei raccoglitori utilizzati
proprio dai collezionisti di monete contenenti circa 729 pezzi di varie dimensioni e leghe: bronzo, oro, argento e il rarissimo oricalco.
Tra le monete sequestrate c'è un decadramma greco del 400 avanti Cristo perfettamente conservato del valore di circa centomila euro. Nel mondo questo tipo di moneta è rarissimo. Immediatamente tutti i pezzi sono stati sequestrati e il collezionista è stato denunciato in stato di libertà per possesso illecito di beni culturali. Le indagini delle fiamme gialle, però, sono destinate a continuare.
Dai primi controlli risulta che A.P. era già venduto in passato oltre 800 monete antiche tutte di un valore inestimabile. Resta ora da stabilire la provenienza dei pezzi. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, infatti, non è escluso che le monete siano state trafugate nei siti archeologici della Campania (nel nolano e nel vesuviano) oppure rinvenute durante scavi privati e non autorizzati dalla Soprintendenza archeologica. Le monete sono messe a disposizioni di esperti della Soprintendenza che avranno il compito di stabilire l'autenticitàIl decadramma. è una moneta greca del valore di dieci dracme: è stata ritrovate fra le 729 monete sequestrate. È greca e risale al quarto secolo avanti Cristo. È molto rara, l'ultima vantazione commerciale risale al 1994. Oggi, secondo gli esperti, vale centomila euro.


La moneta romana. È una moneta aurea di epoca romana del periodo repubblicano. Ora questa moneta, insieme con le altre sequestrate a casa del collezionista di Cimitile, sarà analizzata dagli esperti della soprintendenza. Il prezzo base d'asta si aggira sui 350 euro.
La moneta bizantina. Risale ai 500 dopo Cristo. È stata trovata in perfetto stato, è una moneta piuttosto rara sul mercato, secondo gli esperti di numismatica. Le monete di questo tipo sono richieste sul mercato dai clienti stranieri, soprattutto americani.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news