LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I due capolavori rifiutati. Sgarbi contro «le sovrintendenze che considerano l'arte proprietà privata»
Domizia Carafòli
il Giornale 15/10/2005

Tempestoso in vita, in morte, post mortem e in quell'eternità dell'arte in cui continua a vivere il suo genio corrusco. La grande mostra milanese sull'eredità di Caravaggio che ha acceso dei suoi violenti chiaroscuri l'Europa barocca, si è accesa a sua volta dei bagliori della polemica.
Motivo: nelle sale di Palazzo Reale mancano due dei quattordici capolavori previsti dal comitato promotore della mostra, presieduto da Vittorio Sgarbi. Due dipinti assai significativi, entrambi appartenenti alla drammatica maturità dell'artista: la seconda versione della Cena in Emmaus, scabra nei colori e rattenuta nei gesti, dipinta nei primi mesi della fuga, e il Seppellimento di Santa Lucia, capolavoro del soggiorno siciliano. Il primo quadro si trova alla Pinacoteca di Brera, il secondo è attualmente all'Istituto centrale del restauro di Roma. Entrambe le istituzioni hanno negato il prestito, la prima adducendo il fatto che il quadro era già stato esposto di recente, il secondo perché in cattive condizioni.
Furibonda la reazione di Sgarbi che ieri pareva Giuditta con la testa di Oloferne. Sotto la sue sciabolate, la sovrintendente di Brera, Maria Teresa Fiorio e la direttrice dell'Istituto centrale del restauro, Caterina Bon Valsassina: «Tutte le sovrintendenze - ha dichiarato Sgarbi - devono concorrere con tutte le loro energie a una mo-
stra così importante, che 54 anni dopo la grande rassegna curata da Roberto Longhi può essere considerata una mostra di Stato. Due invece si oppongono persino alle richieste del ministro dei Beni culturali e negano quadri che evidentemente ritengono di loro proprietà. Considero l'assenza del dipinto di Brera un abuso di atti d'ufficio da parte della sovrintendente che intendo denunciare legalmente».
Ancora più duro il commento sull'assenza di quel sublime capolavoro che è il Seppellimento di Santa Lucia, eseguito per la chiesa omonima di Siracusa, dipinto che pure era stato esposto alla mostra «Il Male» curata dallo stesso Sgarbi a Torino: «Il quadro - ha detto Sgarbi - è in ostaggio presso l'Istituto per un restauro di cui non ha nessun bisogno».
Che cosa pensi Sgarbi dell'accanimento terapeutico di troppi restauratori sulle opere antiche è cosa nota: «Quel quadro - ha detto - non deve essere toccato. Va lasciato com'è. L'Istituto del restauro abusa dei dipinti sequestrandoli per anni e impedendo che il pubblico e gli studiosi li possano vedere». Dopo avere espresso alcune sue personali valutazioni sulla direttrice dell'Istituto che non riportiamo per non essere oggetto a nostra volta di querele, Sgarbi ha ricordato che l'intoccabile Santa Lucia è stata esposta nella "notte bianca" di Roma. Allora perché non a Milano?



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news