LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una difesa più efficace e attenta dei nostri beni culturali
Alessandra Artale
Nuova Venezia-Mattino di Padova-Tribuna di Treviso 14-OTT-2005

"Mantenere sempre viva l'attenzione sulla salvaguardia di tutti i beni culturali, che si esprime attraverso la tutela prima e la valorizzazione poi" è il sintetico ma esaustivo il commento di Pietro Scarpa all'apertura del convegno di ieri all'Ateneo Veneto.
Convegno che voleva fare il punto sulla situazione della salvaguardia del nostro patrimonio storico-artistico, un unicum nel contesto mondiale. Patrimonio, spesso a rischio di furti, sul quale vigila il Nucleo per la Tutela dei Carabinieri, che come ha affermato il suo Comandante, il generale Ugo Zottin, con 300 unità che lavorano negli undici nuclei nazionali insieme al reparto operativo di Roma, ha una percentuale di recupero che nei 35 anni della sua storia è stato del 27% circa. Nel 2004 però sono stati recuperati 20.000 oggetti rispetto ai 18.000 trafugati, il che vuoi dire che sono tornati ai legittimi proprietari anche beni asportati negli anni precedenti.
Patrimonio a rischio in periodi di guerra e di attentati terroristici, come avvenne nel 1993 quando vennero fatte scoppiare alcune bombe all'Accademia dei Georgofili a Firenze. Un problema spinoso questo sollevato da Roberto Cecchi, direttore generale Beni Culturali e Paesistici, anche perché riguarda non solo i milioni di oggetti mobili, vale a dire dipinti, sculture, oreficeria o quant'altro possa avere un valore artistico e storico, ma anche l'immenso patrimonio architettonico.
Il problema di salvaguardare il tutto è immane, dice Cecchi, seppur i musei siano ben più attrezzati per quel che riguarda la sicurezza di quanto non lo fossero solo pochi anni fa. Una grande attenzione dunque, senza arrivare comunque alla «militarizzazione» del Paese.
Il tema della difesa del nostro patrimonio ha preso spunto dalla proiezione integrale del filmato La lista di Pasquale Rotondi, Soprintendente di Urbino dal 1939, quando l'Italia era a un passo dall'entrata in guerra. «Forse oggi abbiamo scoperto un eroe», ha detto l'assessore Miraglia consegnando il simbolo del leone alato alle due figlie di Rotondi, Paola e Giovanna, che per anni è stata Soprintendente per Genova e la Liguria. Già perché la storia di Rotondi è una storia mitica, rimasta forse troppo nell'ombra per tutti questi anni. Uomo mite e schivo, fu l'artefice della salvezza di oltre ottomila opere d'arte conservate in ogni luogo d'Italia.
Lo spettro della guerra aleggiava inquietante e si decise che tutto quel che c'era di importante doveva essere trasportato in un luogo sicuro. Rotondi decise che i luoghi perfetti erano il Castello di Sassocorvaro e il Castello dei Principi di Carpe-gna, due piccoli paesi sperduti del Montefeltro. Dal giugno del '40 iniziarono ad arrivare opere di Caravaggio, Raffaello, Piero della Francesca, Perugino, Tintoretto e Leonardo. Da Venezia giunsero 56 casse con dipinti di Bellini, Mantenga, Tiziano e la straordinaria Tempesta (foto) del Giorgione, oltre alla Pala d'Oro e al Tesoro di San Marco.
Sembrava che tutto procedesse per il meglio fino a quando arrivarono i tedeschi, che sembrava volessero trafugare il tutto, senza poi per fortuna riuscirci. Rotondi, senza più aiuti da Roma e con solo alcuni fidi collaboratori, riuscì a portare i dipinti più importanti a casa sua, sotto il letto. Salvò non solo le opere, ma anche l'anima del nostro Paese.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news