LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bargello, collaborazione tra il Comune e la Soprintendenza
Simone Siliani
LA NAZIONE cronaca Firenze 13-OTT-2005

Occorre un'attivit costante di monitoraggio e soprattutto di manutenzione programmata Possiamo mettere a disposizione dello Stato le stesse apparecchiature gi utilizzate per le operazioni su Palazzo Vecchio.

Dall'assessore alla cultura Simone Siliani riceviamo e pubblichiamo.

E' buona regola riflettere bene prima di tranciare giudizi apodittici e soprattutto attenersi ai propri compiti istituzionali quando le proprie parole hanno una rilevanza pubblica. Regola che dovrebbe valere anche per i funzionali dello Stato impiegati presso le Soprintendenze che, forse, prima di addebitare a una causa preminente (quale il passaggio dei bus) la causa del distacco di materiale dalla facciata del Bargello, potrebbero svolgere indagini pi accurate e magari riflettere su quanto la mancanza di monitoraggio e manutenzione (di competenza dell'organo di tutela) incidano su eventi come quello in oggetto.
Secondo le verifiche effettuate dai nostri tecnici, la caduta di materiale dal Bargello non rappresenta un crollo n
l'effetto di una lesione alla struttura del monumento. I frammenti ritrovati in terra ci dicono che non si tratta di una 'scaglia di pietra forte', ma pi semplicemente da un conglomerato di calce, cemento misto a scaglie di pietre con molta probabilit appartenente a un intervento di
restauro del Novecento. Non si tratta di un crollo perch comunemente con questa parola si indica il collassamento dei materiali e qui il distacco non ha avuto come causa il superamento delle tensioni proprie di un materiale, ma semplicemente la perdita di aderenza della malta dalle superfici di contatto. La Torre del Bargello e il Palazzo, almeno a livello del paramento murario estemo, rappresentano due distinti edifici, quindi non vi compenetrazione di uno dei due paramenti. Su via Ghibellina ancora visibile la netta separazione fra il bozzato della torre e quello del Palazzo. Sul fronte di via del Proconsolo, questo 'giunto' state inopinatamente chiuso con malta bastarda e scaglie lapidee. In questi casi, il materiale di chiusura del giunto non tsicamente ancorato alla torre e neppure al palazzo, quindi la perdita di propriet della malta comporta l'improvvisa perdita dell'ancoraggio, quindi la caduta a terra del materiale. Quando ci si verifica, significa che in tempi brevi il fenomeno soggetto a ripetersi per tutto il tratto dove stata utilizzata la stessa tecnica, anche favorito dalla migliore penetrazione all'interno delle precipitazioni meteoriche.
Come si previene tutto ci? Con attivit di monitoraggio e manutenzione programmata, come abbiamo fatto recentemente con la facciata di Palazzo Vecchio. Ci siamo avvalsi di tecnologie avanzate, competenze tecniche (che pure abbiamo sviluppato all'interno degli uffici comunali) e collaborazioni (come quella di Silfi e dei vigili del fuoco) per uno scrupoloso monitoraggio, costruendo un data-base che permette di valutare anche l'evoluzione nel tempo delle aggressioni dovute agli agenti esterni. La proposta che avanziamo alla Soprintendenza di svolgere un analogo monitoraggio sul Bargello, potendo utilizzare sia le strumentazioni tecnologiche utilizzate su Palazzo Vecchio (che il Comune pu mettere a disposizione), sia le competenze e l'esperienza maturata dai tecnici dell'ufficio Fabbrica di Palazzo Vecchio nell'occasione del restauro della facciata del palazzo della citt. Una proposta di collaborazione che il Comune offre allo Stato nella convinzione che il Bargello (cos come altri monumenti) sono un patrimonio della citt e del mondo.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news