LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Zeffirelli: Ha sbagliato anche questo governo: basta finanziamenti per film e opere
Paolo Conti
CORRIERE DELLA SERA 14-OTT-2005

ROMA Il sistema delle sovvenzioni al teatro e al cinema un male congenito di tutti i governi d'Italia. Dico tutti. E anche questo guidato da Silvio Berlusconi, come ogni altro passato, ha sbagliato a non cambiarlo. Franco Zeffirelli, regista famoso nel mondo ed ex senatore di Forza Italia, mette nel conto una quota di impopolarit: I colleghi, o certi incompetenti presunti tali, mi accuseranno di tradimento della causa, per la gente normale capir. Ma non ha paura di schierarsi contro lo sciopero dello spettacolo, soprattutto delle sue ragioni.
Ma i tagli al Fondo Unico non la spaventano, Zeffirelli?
La verit? Lo sciopero mi irrita profondamente. Qualsiasi governo, nelle nostre condizioni, ha il dovere di provvedere alle priorit: scuola, ospedali, pensioni.
Per l'Italia, nel mondo, sinonimo di cultura: musei, teatro d'opera, cinema.
Vero. Ma l'attuale ministero, da abolire subito cos com' concepito, si occupa sia del patrimonio culturale, che lo Stato ha il dovere di tutelare col denaro pubblico, che dello spettacolo. Quella parola nasconde oggi un mare di fango dove le vere attivit culturali annegano tra ambizioni penose, piccole vanit, antiche frustrazioni, corruzioni politiche di periferia.
Lei famoso per le invettive. Proviamo con le proposte.
I governi italiani, purtroppo incluso questo, perpetuano l'orrore di finanziamenti a troppi bugiardi e truffatori sia nel cinema che nel teatro. Vogliamo deciderci una volta tanto ad affidarci alle esperienze che funzionano in altre parti del mondo, porca miseria? Pensiamo a cosa accade negli Stati Uniti in Gran Bretagna. Insomma, io una proposta operativa ce l'ho. Ed sperimentata proprio l. In Italia, per ogni biglietto staccato, la tassazione statale pu raggiungere il 44%. A Broadway non supera 0 7%. Quindi l'imprenditore guadagna! Invece noi togliamo al botteghino e restituiamo coi finanziamenti. Costringendo gli autori ad inginocchiarsi al potere politico. Perch la catena coinvolge e in parte alimenta Beni culturali, Finanze, Tesoro.
In quanto al cinema?
Ha ragione Suso Cecchi D'Amico, ho letto la sua intervista al Corriere della Sera. Basta coi finanziamenti statali! Basta! So di registi cinematografici di "opere prime" finanziati in quanto tali per tre volte. E poi il denaro pubblico si trasforma subito in uno strumento ideologico, non artistico. La prova? Mai visto un livello cos deludente del cinema italiano. Meglio la fiction in tv: un onesto intrattenimento di discreta qualit.
E come la mettiamo con la Scala, che rischia davvero di dover ripensare il proprio futuro, come dice preoccupato il nuovo soprintendente Stephane Lissner?
Gli enti lirici sono un'altra faccenda. Rappresentano autentici impegni culturali dell'Italia nei confronti del mondo. Ma anche qui un metodo ci sarebbe: nazionalizzazione di orchestre e cori con adeguati accorgimenti per non trasformarli in carrozzoni, detassazione degli incassi come per il teatro, sovvenzioni dei privati che potrebbero poi detrarre dalle tasse le loro donazioni fino al 90%. Scommettiamo che la stessa Scala, sicuramente l'Arena di Verona, ritroverebbero una buona salute economica?.
Ha mai parlato di tutto questo con il suo amico Silvio Berlusconi?
S, ne abbiamo discusso. Gli ho spiegato tutta la faccenda. Ma un governo un governo, una faccenda complessa. Non c' solo lui. E poi c' l'abitudine di tutti i governi a guardare alle sovvenzioni statali come a un'abitudine. Quando
spiegai il pacchetto alla sinistra, non mi risposero: mi presero a pernacchie.
Ma Giorgio Alhertazzi e Dario Fo, uno di destra e l'altro di sinistra, protestano insieme per i tagli...
Giorgio un genio, un grande attore, ma forse ora un po' distratto. Proprio lui che riempie subito qualsiasi teatro potrebbe trarre il massimo beneficio dalla mia formula. Dario Fo? E' tendenzioso. Ha fatto, dico meritatamente, i suoi bei soldi proprio con la catena che ho descritto e vorrei distruggere.



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news