LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

POMPEI: Saccheggio negli scavi, rubata una statua
SUSY MALAFRONTE
13/10/2005 Il Mattino





Il city manager al ministero: servono metal detector e va potenziata la pianta organica



Pompei. Violati gli scavi: dalla casa del Citarista scomparsa una statua in bronzo, alta 30 centimetri, raffigurante un leone. Ma i ladri sono stati beffati: nelle loro mani finita una copia. L'originale, risalente al '79 dopo Cristo custodito nel museo archeologico di Napoli. La riproduzione moderna, che adornava uno dei pozzi dell'atrio della casa del Citarista, non ha alcun valore di mercato. Essendo una riproduzione - spiegano gli esperti - il suo valore si limita a quello del metallo impiegato per realizzarla. Il furto sarebbe avvenuto, almeno stando alla denuncia presentata dal soprintendente Pietro Giovanni Guzzo ai carabinieri, diretti dal luogotenente Vittorio Manzo, nella notte tra il due e il tre ottobre. L'ennesimo saccheggio nell'area archeologica riaccende i riflettori sulla sicurezza del sito. Nonostante le 111 telecamere e i rilevatori a infrarossi, installati lungo il perimetro esterno del sito e nelle domus pi importanti, i malviventii continuano a entrare indisturbati negli scavi, portando via reperti. Solo un mese fa il city manager, Luigi Crimaco, dalle pagine del Mattino lanci un appello al ministero sulla necessit di intensificare il sistema di sorveglianza allinterno dell'area archeologica con l'utilizzo di metal detector e l'ampliamento della pianta organica. Nelle prossime ore i carabinieri acquisiranno i video registrati dalle telecamere a circuito chiuso per esaminare le immagini e cercare di identificare gli autori del furto. Bisogner anche capire perch gli addetti alla sala regia della vigilanza non hanno segnalato, in tempo reale, la presenza di intrusi nel cuore della notte all'interno dell'area archeologica. Stando a una prima ricostruzione del furto, ipotizzata dai carabinieri, i ladri, almeno due, si sono introdotti da Porta Stabia, il luogo dal quale, pi facilmente, si pu giungere alla casa del Citarista. La domus profanata, un edificio di circa tremila metri quadrati, due ingressi che affacciano su via dell'Abbondanza e su via Stabiana. Secondo gli investigatori, rispetto ai furti precedenti avvenuti tra le antiche mura, questa volta non si tratta di un furto su commissione, ma messo a segno da ladri principianti. A un esperto d'arte, un potenziale mandante, non sarebbe sfuggito infatti il fatto che la statua originale custodita nel museo archeologico di Napoli. Cosa che, anche esperti tombaroli, avrebbero, di certo, saputo. Non si esclude che a rubare la falsa statua del leone possa essere stato un turista che, colpito dalla bellezza del reperto, si sia introdotto negli scavi per impossessarsi del souvenir. Non la prima volta, d'altronde che, un visitatore, pur di riportare in patria un reperto dell'antica Pompei, si spinge oltre il confine della legalit. Alcuni mesi fa, infatti, un giovane turista francese, studente universitario, fu bloccato dai carabinieri all'aeroporto di Malpensa con un pezzo di mosaico nascosto nello zaino. Se a rubare la statua fosse stato un turista, avrebbe sfidato un'antica legenda metropolitana legata ai reperti della citt sepolta. La leggenda narra di una maledizione che colpisce tutti quelli che rubano nella Pompei antica. Ogni anno, ad avvalorare i racconti sulle presunte maledizioni legate alla citt distrutta dal Vesuvio duemila anni fa, sono i pacchetti spediti da ogni parte del mondo all'ente del turismo, al sindaco e al soprintendente, contenenti reperti trafugati dai visitatori durante le visite agli scavi. Le restituzioni degli oggetti sono seguite da lettere di scuse dei turisti per il gesto compiuto con la speranza che possano scansare le eventuali disgrazie provocate dalla sottrazione del souvenir.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news