LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GRANDI OPERE: Berlusconi resuscita la «Pi. Ru. Bi», l’autostrada della vergogna
di Maria Zegarelli
13/10/2005, L'Unità



In principio fu la «Pi.Ru.Bi», acronimo dei democristiani che tanto la volevano (Piccoli, Rumor e Bisaglia). Poi, fu l’«autostrada della vergogna», 2000 miliardi delle vecchie lire che sarebbero stati bruciati inutilmente.
Dopo l’intervento di Antonio Cederna, che la bollò come un’opera che avrebbe battuto «ogni record di inutilità», gli stessi promotori, nel 1973, la riposero nel cassetto dei sogni sfumati. Venticinque anni dopo, grazie alla Casa delle libertà, è tornata a nuova vita nel 2001. Potremmo definirla la «Be.Lu.Ca» acronimo di Berlusconi, Lunardi e Casirin (quest’ultimo presidente forzaitaliota della provincia di Padova). Pirubi o Beluca sarebbe comunque un disastro. Un nuovo tratto autostradale che proseguendo il primo (Vicenza-Piovene Rocchette aperto nel 1976) unirebbe Vicenza a Canda (Rovigo) attraversando uno dei territori più belli e più produttivi della campagna veneta, dove risiedono tra l’altro nove ville notificate dalla Soprintendenza, alcune delle quali progettate da Palladio. Da Villa Saraceno a Villa Emo. Passando per Villa Priuli-Fogazzaro-Maruffa di Baldassarre Longhena. Domani mattina il Consiglio di Stato deciderà definitivamente se l’opera si dovrà realizzare. È un’autostrada lunga 54 chilometri, vanta sei caselli e due barriere (non esiste una cosa così nel resto del mondo) e, soprattutto, una notevole rivalutazione dei terreni subito a ridosso degli svincoli i cui prezzi sono saliti alle stelle. Interessi economici e elettorali. Conflitti di interessi. Pareri negativi del Ministero per i Beni e le attività culturali e della commissioni Via (Valutazione di impatto ambientale) epurata con l’avvento del «Berlusconi due». Cambia la commissione e cambia il parere che diventata all’improvviso positivo. Anche se 10 membri su 33 si astengono. Nasce anche la querelle tra il Ministero dell’Ambiente e quello dei Beni culturali. È lì che interviene il premier: avoca al governo la decisione e con un decreto del 16 maggio 2003 risorge la Pirubi, anzi dà vita alla Beluca. La benedizione arriva con un altro decreto, questa volta del Ministero delle Infrastrutture e trasporti del 5 aprile 2004. Amen. È fatta. Se non fosse che si mettono di traverso gli ambientalisti, (Italianostra eWwf) nonché il proprietario di una delle ville venete, il Landmark Trust. Presentano, insieme, un ricorso al Tar. Il quale riconosce che nelle procedure amministrative ci sono gravi irregolarità e violazioni di norme giuridiche. «Sicuramente fondati» definisce il tribunale amministrativo i motivi elencati nel ricorso. Decisione molto, ma molto sgradita a due amministratori locali che hanno raccolto le firme per una petizione contro la decisione dei giudici. Si tratta della presidente della provincia di Vicenza, Manuela Dal Lago, 59 anni, leghista di ferro, nonché consigliere componente del comitato direttivo della società che dovrebbe realizzare l’autostrada (nel 2004 ha percepito oltre 100mila euro per il suo incarico nella società), e Vittorio Casarin, suo collega alla provincia di Padova, iscritto nelle liste di Fi, nonché presidente vicario della spa Autostrade Brescia-Verona-Vicenza-Padova, che nel giugno 2003 ha acquisito dall’Anas, senza gara europea, la concessione dell’autostrada A31 Valdastico. I due presidenti avevano annunciato la raccolta di 100mila firme a sostegno dell’autostrada. Sembra che siano riusciti, dopo una campagna pro-firma con auto e personale della provincia impegnati al riguardo, a recuperarne 3.300.



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news