LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Toscana. Funerale per teatri e musei
Carlo Bartoli
Il Tirreno, 11/10/2005

Tagli killer: rischiano Maggio, Ort e Metastasio

FIRENZE. È allarme rosso in Toscana per i tagli alla cultura imposti dalla Finanziaria. «Il quadro che si sta delineando - spiega l'assessore regionale alla cultura Mariella Zoppi - è quello di una vera e propria emergenza soprattutto nel settore dello spettacolo. In questo settore calcoliamo che la diminuzione dei finanziamenti toccherà il 20 per cento, il 15% per effetto diretto del taglio del fondo statale e per il 5% per l'effetto indiretto della Finanziaria sulle disponibilità di spesa dei Comuni».
La Regione, dal canto suo, cercherà di risparmiare lo spettacolo dal taglio generalizzato del 5 per cento che è costretta a sua volta ad operare: troppo poco, però, per scongiurare gravi conseguenze nella programmazione di concerti, balletti, rappresentazioni teatrali.
«Si tratta di un taglio che ci preoccupa tantissimo - aggiunge Mariella Zoppi - e che non deve essere sottovalutato: nella nostra regione i lavoratori del settore dello spettacolo con oltre 20mila, poco più della metà degli addetti all'agricoltura che invece beneficia di molti più aiuti».
Dopo le prime denunce sull'effetto dei tagli inseriti in Finanziaria, adesso si precisa ulteriormente il quadro delle possibili conseguenze: «La manovra - dice Simone Siliani, assessore alla cultura del Comune di Firenze - comporta rischi gravissimi perché ai tagli previsti, vanno ad aggiungersi le riduzioni delle risorse agli enti locali che potrebbero ricadere sui finanziamenti comunali alla cultura. Il rischio è quindi quello di un accumulo di tagli».
L'altro punto dolente è rappresentato dalle attività culturali: «Dato che abbiamo deciso di non tagliare - aggiunge l'assessore Mariella Zoppi – i nostri contributi allo spettacolo e ai servizi, e in particolar modo alle biblioteche, agli archivi e ai musei, saremo costretti a ridimensionare ulteriormente il sostegno a mostre, manifestazioni, eventi musicali».
L'unica voce gaia del coro è quella del sovrintendente Antonio Paolucci, responsabile del polo museale fiorentino. «Dato che godiamo di un regime di autonomia finanziaria - afferma - e abbiamo proventi per 23 milioni di euro l'anno, posso assicurare che non ci saranno contraccolpi negativi per la Galleria degli Uffizi, per l'Accademia, le Cappelle Medicee, il giardino di Boboli e tutte le altre perle del polo museale». Diverso e ben più triste sarà invece il destino dei musei statali toscani non inseriti nel polo fiorentino. Per questi, il futuro riserva solo ulteriori difficoltà e ristrettezze.
Per la lirica, poi, la mannaia della finanziaria assomiglia a una sorta di marcia funebre. Per la Fondazione del Maggio musicale fiorentino, si stima una contrazione di 6 milioni di euro da spalmare uniformemente tra danza teatro e musica. Il commissario Salvatore Nastasi ha stimato infatti che il contributo potrebbe scendere da 10 a 14 milioni di euro. Per l'Orchestra regionale toscana, la cura dimagrante sarebbe di 600mila euro su un totale di 1,8 miliardi. Il teatro Metastasio di Prato sta facendo e rifacendo i conti, ma la presidente Gerardina Cardillo ha già fatto sapere che se dovrà davvero rinunciare a 200mila euro «non resta altro che chiudere i battenti».
A Pontedera, invece, il taglio dovrebbe essere di 130mila euro, mentre a Cascina si stima una riduzione di 70mila.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news