LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano.Lissner: troppi tagli, Scala a rischio
Maurizio Giannattasio
Corriere della Sera, Milano, 11/10/2005

Il sovrintendente: Se la Finanziaria non cambia, l'intera stagione potrebbe essere ridimensionata
Cos perdiamo credibilit e diventiamo un teatro di serie B
Tagli al fondo unico dello spettacolo. Per la Scala, le previsioni stimano 10 milioni di euro in meno rispetto al 2005.

E due. Dopo il Piccolo, tocca alla Scala, l'eccellenza delle eccellenze artistiche del Paese, lanciare il grido d'allarme sui tagli al fondo unico dello spettacolo. Per il Piermarini significa che pi di dieci milioni di euro mancheranno all'appello per la stagione 2006. Con conseguenze imprevedibili, o per meglio dire facilmente prevedibili e per questo ancor pi esorcizzabili. Se le cose restano cos, la stagione della Scala a rischio attacca il sovrintendente Stephane Lissner . Non si potr rispettare il cartellone. Ci dovr essere un ridimensionamento. Anche perch il taglio al Fus ha una ricaduta immediata sui contributi dei privati: Lo Statuto della Scala prevede che il contributo dei soci fondatori sia l'8 per cento del contributo del Fus. I privati si potrebbero chiedere: perch dobbiamo pagare tanto se il governo si ritira?. Quindi, il danno economico potrebbe superare di gran lunga i 10 milioni di euro. Ma questi sono i conti economici. Va molto peggio se ci si concentra sulle conseguenze immateriali di un taglio del genere. Ne va di mezzo il bene pi prezioso della Scala: la credibilit. Se non possiamo portare a termine la stagione di cui abbiamo gi venduto biglietti e abbonamenti, si pone un problema con gli artisti, un problema di credibilit e di rispetto per gli artisti. Che per la vita di un teatro come la Scala sono il sale della vita. L'impegno preso con gli artisti dalla Scala continua Lissner la cosa pi importante per affermare l'immagine e la notoriet del Piermarini. Se un domani non possiamo rispettare questi impegni, se la Scala vuole invitare i migliori artisti mondiali, se si comincia a dire che la Scala non rispetta gli impegni, beh... Vuol dire che si aprono le porte per dire che la Scala di serie B a livello internazionale. E non si pu sempre pensare che siano i privati a togliere le castagne del fuoco. Non perch manchino di generosit, ma perch un controsenso: La Scala un teatro pubblico e un teatro pubblico deve assolutamente avere l'aiuto da parte del pubblico. I soldi dei privati vengono in aiuto per realizzare una programmazione pi ambiziosa. Non per sostituire i soldi del pubblico. Se venissero meno i contributi pubblici sar impossibile per la Scala mantenere un livello artistico cos alto. Che fare? Lissner esclude una sola ipotesi: le dimissioni. Ho cominciato 5 mesi fa e non sono un uomo che dice che se non pu fare una cosa si dimette. Prima il lavoro. Poi se un giorno osserver che non posso pi lavorare, ci penser. Pensa invece che sia utile serrare i ranghi con le altre istituzioni culturali e incontrare poi il governo. Il punto adesso non la stagione, convincere il governo a tornare sulla propria decisione.
Ci vuole un progetto culturale si accalora Lissner , qualcosa che vada al di l dell'immediato. Far comprendere che l'arte e la cultura rappresentano un collante per il Paese e una molla per lo sviluppo della democrazia. una battaglia che dobbiamo combattere tutti e che la Scala combatte da oltre 200 anni. Una riflessione che toccher anche la Scala: Dovremo fare una riflessione sulla nostra struttura, sulla nostra organizzazione per operare una razionalizzazione. Che non significa tagli al personale, o dare le pagelle ai settori. Bisogna fare un progetto in generale che comprende tutto: il Piermarini, il Museo, l'Ansaldo, l'Accademia e forse un domani anche lArcimboldi. un lavoro complesso, ma spero di trovarmi a gennaio con i sindacati e con il ministro dei Beni culturali per affrontare la questione.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news