LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Museo nazionale archeologico di Taranto: museo autonomo, i perch
Giuseppe Mazzarino
10/10/2005 La gazzetta del Mezzogiorno

A colloquio con Pierfranco Bruni, ispiratore della pdl per separare il Museo dalla Soprintendenza

Esaltare il valore della fruizione e dell'accoglienza

La riapertura del Museo nazionale archeologico di Taranto nella sua sede storica dell'ex convento degli Alcantarini (San Pasquale) ormai, fortunatamente, prossima: entro il 2006 aprir il primo piano, entro il 2007 l'intero Museo torner visitabile. In vista della riapertura, e in attesa di conoscere il nuovo progetto espositivo - nelle linee scientifiche generali gi pronto, va ora tradotto in scelte tecniche di allestimento - tiene banco anche la questione della eventuale separazione del Museo dalla Soprintendenza archeologica per la Puglia, anch'essa ubicata a Taranto. L'ipotesi di rendere autonomo, e direttamente dipendente dal ministero per i Beni e le attivit culturali (Mibac, in sigla), il museo di Taranto, come altri musei, soprattutto archeologici e nel Sud, sostenuta con fervore da Pierfranco Bruni, funzionario della Soprintendenza tarantina con vari incarichi all'interno del Mibac, gi vicepresidente ed assessore alla Cultura di Taranto (1995/99) e consigliere nazionale di An. E' lui l'ispiratore della proposta di legge dei due parlamentari jonici di An, Semeraro e Patarino, e a lui An ha affidato l'intera questione della autonomizzazione di alcuni musei. La questione adesso in parlamento, e il governo in quanto tale non vuole interferire, ma la formula del Museo Egizio di Torino, fortemente voluta da governo e Mibac, fa capire che favorevole, ci dice Bruni. L'autonomia non comporterebbe aggravi di spesa, con duplicazione di funzioni? Relativamente. Si tratterebbe di spostare personale da un capitolo ad un altro; costerebbero qualcosa in pi i manager ai quali andrebbe affidata la gestione amministrativa, iniziative promozionali comprese, dei musei; ma la cosa amplierebbe la funzione dei musei stessi e sgraverebbe gli archeologi da compiti burocratici e persino commerciali che non amano e per i quali non sono preparati. Perch svincolarli dalle Soprintendenze? Il museo uno strumento che pone in essere sia un modello profondamente culturale sia elementi che aprono un dialogo comparato tra comunicazione e utenza. Il museo deve comunicare oltre che conservare. Deve avere una funzione sempre pi rivolta a dei progetti che abbiano come elemento fondamentale la comunicazione e la metodologia didattica. D'altra parte, gi oggi alcune incombenze amministrative che erano delle Soprintendenze sono passate alle Direzioni regionali del Mibac. Bisogna osare, lasciare alle Soprintendenze l'attivit di tutela e di ricerca ed affidare ai Musei un ruolo di conservazione ma anche di promozione della cultura e della didattica e, perch no, nel solco dell'intuizione di Ronchey, di valorizzazione anche economica e di promozione turistica dei territori. Non c' il rischio di una specie di privatizzazione dei musei e dei Beni culturali? Credo di no. Il modello Torino prevede per esempio una Fondazione che fa direttamente capo al Mibac, poi ci sono gli Enti locali; se dovessero entrarci dei privati, avrebbero un ruolo defilato; la nostra ipotesi per Taranto ed altri musei meridionali non quella della Fondazione ma del decreto ministeriale che li renda autonomi dalle Soprintendenze ma sempre e solo all'interno dell'amministrazione del Mibac. In sintesi: perch? Per esaltare il valore della fruizione e dell'accoglienza dell'utenza. Una utenza eterogenea che va dagli specialisti ai turisti, dagli studenti ad un pubblico variegato. Il museo deve vedere la compartecipazione di percorsi manageriali proprio nell'atto della gestione. Il futuro del museo non sta soltanto nella tipologia del materiale che si espone ma anche in un modello di gestione aperta che possa guardare con attenzione ad una politica dell'accoglienza.









news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news