LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA: Visite allopera dellet di Augusto. Riapre anche il villaggio di Nola
09/10/2005 IlMattino



LA DOMENICA DEDICATA ALLARCHEOLOGIA
Palma svela il passato: ecco lacquedotto romano




PASQUALE IORIO Il nolano riscopre i suoi tesori archeologici. Al via stamani la giornata nazionale dellarcheologia ritrovata, limportante manifestazione culturale mirata a valorizzare e tutelare i beni culturali minori che rischiano, per incuria ed abbandono, di essere cancellati dalla memoria storica degli uomini. A Palma Campania saranno visitabili i resti dellacquedotto Augusteo rinvenuti nel 1988 durante i lavori di ampliamento della rete ferroviaria e che nel corso dellanno non sono sempre fruibili. Oggi per, dalle 9 alle 18, esperti del Gruppo Archeologico Terra di Palma faranno da ciceroni nellimportante testimonianza storica del primo secolo a.C. che, per la sua imponenza (il suo intero sviluppo di circa 92 km), pu essere considerata lopera pi importante costruita dai Romani in Campania. Le visite guidate, realizzate in collaborazione con la soprintendenza archeologica di Napoli e Caserta e con il Liceo Classico Antonio Rosmini, hanno come obiettivo primario quello di mettere in risalto come gli interventi di valorizzazione e di tutela da parte del volontariato culturale aiutano a ritrovare e preservare le memorie storiche. La costruzione dellacquedotto si collega alle opere portuali promosse da Augusto nellarea flegrea, perch assicurava lapprovvigionamento idrico della flotta romana ancorata nel porto di Miseno, e al tempo stesso riforniva dacqua i centri che attraversava. La particolarit del sito di via Tirone si concentra essenzialmente sulla presenza di due condotti di epoche diverse: uno appartenente allet di Augusto e laltro di et Imperiale. Il Gruppo Archeologico Terra di Palma, diretto da Ivan De Giulio, sempre per oggi, fino alle 19, ha anche organizzato visite guidate al museo archeologico di via Senatore Cocuzza a Nola. E, sempre nella citt dei gigli, dalle 10 alle 13 sar visitabile il Villaggio preistorico definito dagli esperti la Pompei della preistoria. Lo straordinario sito dellet del bronzo antico fu, infatti, seppellito dalleruzione del Vesuvio, quella delle Pomici di Avellino, tra il 1860 e il 1680 a.C.. Leccezionalit del ritrovamento di Nola, dovuta al fatto che le capanne, seppellite dalleruzione, si sono conservate attraverso il loro calco nel fango e nella cenere che le ha assorbite, chiudendo con un sigillo anche tutte le suppellettili che si trovavano nelle stesse al momento dellevento disastroso. stato cos possibile, per la prima volta, capire quale fosse la forma di queste costruzioni, la disposizione ordinata dei tetti e la carpenteria usata per la realizzazione.E si fatta luce sullorganizzazione che abitanti davano agli spazi nelle abitazioni per lo svolgimento delle attivit quotidiane. Visitando il villaggio preistorico di Nola si avr la possibilit dosservare una fotografia di una laboriosa comunit preistorica cancellata dalla forza distruttrice del Vesuvio. A Striano, infine, il gruppo archeologico Terramare 3000 Poggiomarino per tutta la mattinata effettuer una ricognizione sulle sponde del Sarno, dove in passato ci sono stati ritrovamenti fortuiti di materiale protostorico. I volontari scruteranno lo specchio d'acqua tra Striano e San Marzano sul Sarno.




news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news