LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ruspe sotto accusa: Quei reperti spazzati via
Aristide Malnati
il Giorno cronaca Milano 07-OTT-2005

MILANO Secondo la segnalazione partita da alcuni milanesi, sembra proprio che uno scempio archeologico di notevoli proporzioni si stia consumando ai danni di uno dei pi significativi monumenti della Milano romana: l'anfiteatro di Via Arena. Qui nel corso dei primi secoli dell'Impero si consumavano spettacoli gladiatorii e giochi circensi e l'area archeologica interessata comprendeva strutture di varia natura ed era sicuramente pi vasta di quella oggi visibile e riportata alla luce dagli scavi moderni. Secondo alcuni esperti, profondi conoscitori della conformazione dell'antica Mediolanum, non sarebbero ancora stati rinvenuti i resti delle celle dove venivano tenute le bestie feroci per gli spettacoli di circo o dove si trovavano gli stessi gladiatori tra un numero e l'altro. H proprio simili strutture - o almeno quel che resta - si troverebbero vicino alla curva nord-ovest dell'Arena e correrebbero il pencolo di essere cancellate per sempre, se iniziassero i lavori di edificazione di tre palazzi, tre mostri di nove piani ciascuno, che in ogni caso avrebbero un impatto ambientale devastante su una zona archeologicamente ricca di reperti e delicata.
I primi - e fino ad ora gli unici ad aver dato l'allarme - sono stati alcuni inquilini dello stabile di Via Conca del Naviglio, 5, il cui interno





sarebbe oscuralo dai palazzi che sono in corso di costruzione. Alla lettera precisa e desiderosa di chiarimenti, indirizzata alla vicina Soprintendenza Archeologica per la Lombardia e per conoscenza ai Carabinieri per la tutela del Patrimonio culturale di Milano, la Soprintendenza stessa ha precisato che in base a sondaggi effettuati nel 2003 la consistenza del deposito archeologico nell'area nulla. E che comunque ulteriori
La denuncia dei residenti Abbiamo documentato la distruzione di elementi strutturali. La risposta: Nulla di rilevante_
indagini in corso, estese a tutta l'area del cantiere, non hanno finora messo in luce reperti di interesse archeologico, ma solo resti di cantine postniedievali, clic hanno
asportato la stniiigralia precedente. Ma la risposta non ha soddisfatto i residenti. Il primo fatto da rilevare che, mentre gli accertamenti archeologici della Soprintendenza sono ancora in corso, il permesso ali'impresa edilizia di costruire gi slato accordato: infatti il plastico
del progetto gi visibile nella sede della regione, in via Pirelli, fanno notare gli inquilini di Via Conca del Naviglio, 5.
Inoltre - continuano - l'uso delle ruspe sembra eccessivo e regolato da una fretta quanto mai sospetta: tutti elementi che cozzano contro la logica di un normale scavo su terreni edificatili di probabile valore archeologico, bisognoso dunque di tempi pi lunghi. Nostre foto inequivocabili testimoniano la rimozione e in alcuni casi la distruzione di importanti elementi strutturali e architettonici, forse ancora 'in situ'. E' comunque legittimo porsi alcune questioni: possibile l'approvazione di un progetto di costruzione con gli scavi della Soprintendenza, atti a verificare il valore archeologico dei terreni, ancora in corso? E' credibile che l'area immediatamente adiacente allo stesso anfiteatro romano risulterebbe priva di qualsiasi valore archeologico, tanto da consentire l'edificazione di tre mostri comunque deturpanti? Dopo l'asportazione degli strati superficiali archeologicamente corretto, in ottemperanza a una fretta sospetta, procedere con le ruspe in strati in posizione, destinati cos ad essere totalmente cancellati?



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news