LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ruspe sotto accusa: Quei reperti spazzati via
Aristide Malnati
il Giorno cronaca Milano 07-OTT-2005

MILANO Secondo la segnalazione partita da alcuni milanesi, sembra proprio che uno scempio archeologico di notevoli proporzioni si stia consumando ai danni di uno dei pi significativi monumenti della Milano romana: l'anfiteatro di Via Arena. Qui nel corso dei primi secoli dell'Impero si consumavano spettacoli gladiatorii e giochi circensi e l'area archeologica interessata comprendeva strutture di varia natura ed era sicuramente pi vasta di quella oggi visibile e riportata alla luce dagli scavi moderni. Secondo alcuni esperti, profondi conoscitori della conformazione dell'antica Mediolanum, non sarebbero ancora stati rinvenuti i resti delle celle dove venivano tenute le bestie feroci per gli spettacoli di circo o dove si trovavano gli stessi gladiatori tra un numero e l'altro. H proprio simili strutture - o almeno quel che resta - si troverebbero vicino alla curva nord-ovest dell'Arena e correrebbero il pencolo di essere cancellate per sempre, se iniziassero i lavori di edificazione di tre palazzi, tre mostri di nove piani ciascuno, che in ogni caso avrebbero un impatto ambientale devastante su una zona archeologicamente ricca di reperti e delicata.
I primi - e fino ad ora gli unici ad aver dato l'allarme - sono stati alcuni inquilini dello stabile di Via Conca del Naviglio, 5, il cui interno





sarebbe oscuralo dai palazzi che sono in corso di costruzione. Alla lettera precisa e desiderosa di chiarimenti, indirizzata alla vicina Soprintendenza Archeologica per la Lombardia e per conoscenza ai Carabinieri per la tutela del Patrimonio culturale di Milano, la Soprintendenza stessa ha precisato che in base a sondaggi effettuati nel 2003 la consistenza del deposito archeologico nell'area nulla. E che comunque ulteriori
La denuncia dei residenti Abbiamo documentato la distruzione di elementi strutturali. La risposta: Nulla di rilevante_
indagini in corso, estese a tutta l'area del cantiere, non hanno finora messo in luce reperti di interesse archeologico, ma solo resti di cantine postniedievali, clic hanno
asportato la stniiigralia precedente. Ma la risposta non ha soddisfatto i residenti. Il primo fatto da rilevare che, mentre gli accertamenti archeologici della Soprintendenza sono ancora in corso, il permesso ali'impresa edilizia di costruire gi slato accordato: infatti il plastico
del progetto gi visibile nella sede della regione, in via Pirelli, fanno notare gli inquilini di Via Conca del Naviglio, 5.
Inoltre - continuano - l'uso delle ruspe sembra eccessivo e regolato da una fretta quanto mai sospetta: tutti elementi che cozzano contro la logica di un normale scavo su terreni edificatili di probabile valore archeologico, bisognoso dunque di tempi pi lunghi. Nostre foto inequivocabili testimoniano la rimozione e in alcuni casi la distruzione di importanti elementi strutturali e architettonici, forse ancora 'in situ'. E' comunque legittimo porsi alcune questioni: possibile l'approvazione di un progetto di costruzione con gli scavi della Soprintendenza, atti a verificare il valore archeologico dei terreni, ancora in corso? E' credibile che l'area immediatamente adiacente allo stesso anfiteatro romano risulterebbe priva di qualsiasi valore archeologico, tanto da consentire l'edificazione di tre mostri comunque deturpanti? Dopo l'asportazione degli strati superficiali archeologicamente corretto, in ottemperanza a una fretta sospetta, procedere con le ruspe in strati in posizione, destinati cos ad essere totalmente cancellati?



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news