LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Buttiglione: tagli alla cultura? Dovremo chiudere la Scala
Pierluigi Panza
Corriere della Sera Milano, 06/10/2005

Un taglio di 200 milioni di euro ai fondi dei Beni Culturali? Il sistema non regge, a meno di non chiudere la Scala o i musei. Parola di Rocco Buttiglione. Il ministro, ospite del programma Omnibus su La7, ieri mattina si opposto con questa minaccia alla riduzione di spesa per il suo ministero disposta dalla finanziaria per il 2006. A meno che non si voglia chiudere la Scala, non siamo in grado di reggere una riduzione cos drastica. In un anno il flusso turistico in Italia diminuito dell'1% mentre il turismo culturale cresciuto del 4%. Dati che, secondo Buttiglione. dovrebbero invitare a una revisione dei tagli.
Gi lo scorso venerd, riferiscono fonti a lui vicine, Buttiglione era uscito furibondo dal Consiglio dei ministri nel quale erano stati annunciati questi tagli. Ieri, dopo le dichiarazioni mattutine, si visto con Tremonti. La prossima settimana Buttiglione incontrer, separatamente, di nuovo Tremonti e il premier Silvio Berlusconi.
Inutile sottolineare che il contributo statale resta fondamentale per il teatro. Tanto fondamentale che, nonostante la Scala sia dal '99 una Fondazione di diritto privato che si regge sull'accordo tra pubblico e privato, il neo-sovrintendente, Stphane Lissner, ha sempre sottolineato la vocazione di teatro pubblico della Scala.
Lo Stato , con il Comune di Milano (che proprietario degli immobili concessi alla Fondazione Scala in comodato), il maggior contribuente del teatro lirico. Attraverso il Fondo unico per lo spettacolo (FUS), il Ministero per i Beni Culturali eroga 39 milioni di euro
all'anno (pi contributi straordinari) alla Scala. Una erogazione che, per quanto in diminuzione negli ultimi anni, suscita anche polemiche: secondo alcuni operatori del settore spettacoli la Scala prosciuga troppi fondi dal FUS; inoltre, sottolineano altri, nonostante i finanziamenti tutte le dodici (ora tredici) fondazioni liriche italiane sono in profondo rosso.
Stato a parte, il Comune di Milano mette 6,7 milioni all'anno (pi restauro degli immobili), la Regione Lombardia 2,5 (contributo raddoppiato nel 2004 per il restauro), la Provincia ha versato 103mila euro. Tra le fondazioni e gli enti che agiscono come soci privati i maggiori contribuenti sono la Fondazione Cariplo (7milioni e 200mila euro all'anno) e la Camera di Commercio. Tra le aziende private la pi munifica resta la Pirelli, con 2,5 milioni all'anno (pi contributi straordinari), seguita da Eni (1,5), Banca Intesa (che finanzia anche le singole serate) e Fininvest. Alcuni di questi privati, come Pirelli e Fininvest, hanno deliberato nel 2005 nuovi contributi. Altri soci privati, come le Acciaierie Riva, stanno entrando tra i fondatori, la cui assemblea nominer alcuni dei consiglieri del prossimo Cda.
E qui veniamo a un altro nodo. Il Cda, attualmente composto da sette membri (ora sei per le dimissioni di Marco Tronchetti Provera), in scadenza per il 16 novembre. Ma, probabilmente, si dimetter prima. Presto il sindaco convocher l'assemblea dei soci fondatori. Sono definite modifiche di statuto che prevedono una maggior pluralit ed equilibrio tra fondi erogati e rappresentativit in consiglio. Difficilmente rivedremo gli attuali rappresentanti dei soci privati (Marco Tronchetti Provera, Fedele Confalonieri e Vittorio Mincato). Oltre ad Albertini (fino a scadenza del suo mandato di primo cittadino) dovrebbe restare in Consiglio il vicepresidente Bruno Ermolli, indicato tra i soci fondatori dalla Camera di Commercio.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news