LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Olimpiadi della cultura. Il ministro si fa attendere ed giallo sulla Sindone
Giovanna Favro
Stampa Torino 5/10/2005

E' arrivato in ritardo, il ministro Rocco Buttiglione, alla presentazione, proprio nella sede del suo dicastero in via del Collegio Romano 27, di Italyart, il palinsesto da 52 grandi eventi delle Olimpiadi della Cultura che in occasione dei Giochi presenter al mondo - per 5 mesi - il meglio dell'Italia, in passerella a Torino e dintorni. Un ritardo -Buttiglione spuntato a presentazione terminata - che non ha mancato di sollevare brontolii tra i piemontesi giunti a Roma e nella squadra di Torino 2006, i cui vertici, al completo, ieri erano nella capitale a quell'ora e in quella sede proprio per volont del ministro. Molte sono comunque le consolazioni giunte dall'evento di ieri. Una su tutte: confermato l'arrivo in citt del simbolo degli atleti del mondo antico, la celeberrima copia romana del perduto Discobolo di Mirone, che far mostra di s con il Pugilatore di Atene ed altri tesori all'esposizione Eroi e atleti organizzata dal ministero per i Beni culturali al museo di antichit. Dall'appuntamento romano arrivata anche un'altra novit. Evelina Christillin s' detta dispiaciuta per l'impossibilit di un'Ostensione della Sindone durante i Giochi, ed parsa assai scettica sulla chance che questa partita si riapra, Mario Pescante ha rivelato: Sto lavorando in sordina, direttamente con il Vaticano, perch la Sindone sia visibile durante le Olimpiadi. Purtroppo tra i miei collaboratori s' forse commesso qualche errore di approccio, qualche indelicatezza, tanto che tra le autorit religiose qualcuno ha creduto che intendessimo un'Ostensione come un richiamo turistico. Ci accostiamo invece alla Sindone
con molto rispetto. Sto discutendo personalmente questa opportunit, e ne sto parlando non con la diocesi di Torino, ma direttamente con il Vaticano. La loro risposta, per ora, "ni". Forse diverr s nelle prossime settimane.
Di certo, ieri gli organizzatori olimpici hanno presentato - in sala diversi membri delle commissioni Cultura e Sport di Camera e Senato, oltre che giornalisti - risultati tali da meritare una pioggia di elogi. La squadra di Torino 2006 - ha detto Gianni Petrucci, presidente del Coni - ormai portata ovunque ad esempio di efficienza e qualit di lavoro: siamo forse la nazione che nella storia presenta pi risultati con pi mesi d'anticipo rispetto all'inizio dei Giochi. Se Pescante ha ricordato l'appuntamento del 3 novembre a New York, per chiedere la tregua olimpica all'assemblea delle Nazioni Unite, non senza orgoglio Evelina Christillin ha illustrato il fitto calendario di mostre, rassegne fotografiche ed eventi di teatro, musica, cinema, danza e letteratura, dal programma Ronconiano a Bohme, da Manon Lescaut alla Tempesta, dal palinsesto sull'automobile al coinvolgimento del premio Oscar Dante Ferretti per l'Egizio. Molti eventi saranno gratuiti, per quelli a pagamento i biglietti sono in parte in vendita da ieri. Abbiamo investito tutte le risorse e le intelligenze del nostro territorio - ha detto Valentino Castellani -: le grandi aspettative sull'Italia in fatto di cultura non potevano andare deluse. Poi la palla passata agli assessori alla Cultura di Comune, Provincia e Regione, Fiorenzo Alfieri, Valter Giuliano e Gianni Oliva. Alfieri ha ricordato il metodo vincente di Torino: anzich creare dal nulla un festival costosissimo, abbiamo ottimizzato le risorse disponibili mettendo al lavoro intorno alle Olimpiadi tutti gli enti e le associazioni di cui la citt dispone. Se Giuliano ha ricordato i valori di pace insiti nello spirito olimpico, Oliva ha sottolineato un paradosso, salutando l'arrivo in corner di Rocco Buttiglione: Sono perfettamente d'accordo con lui, quando protesta per la riduzione di budget imposto dalla Finanziaria alla cultura. Si punta tanto sul turismo e sulla cultura, e poi sono sempre queste le voci su cui si taglia, negli enti locali come nei governi. Petrucci ha rilevato che Nel 1970 eravamo il primo paese al mondo per il turismo: da Torino partir una riscossa, un rilancio del binomio cultura e sport per il nostro Paese. E il ministro Buttiglione.: Se il turismo solo mare e montagna, allora altre nazioni li offrono a prezzi pi bassi. Ma sul turismo culturale, nessuno pu battere l'Italia. Certo, se i tagli saranno tali da costringerci alla chiusura dei musei, non si faranno che passi indietro. I fondi per la cultura sono gi sotto la soglia di tolleranza: i 150 milioni previsti dalla Finanziaria sono un'assurdit contro la quale alzer la voce. Ci sono sacche di parassitismo, e sono pronto a prosciugarle, ma sui quattrini abbiamo toccato un limite oltre il quale non si pu andare. Sono pronto anche ad aumentare i prezzi dei biglietti, e a varare la tassa di scopo per il cinema. L'aiuto responsabile dello Stato per non pu mancare. Quando Oliva, presentandosi come assessore diessino, s' detto dello stesso avviso, Buttiglione scoppiato a ridere: Se l'opposizione d'accordo, devo chiedermi dove ho sbagliato.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news