LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Italia in prima linea nel recupero del patrimonio culturale
Mau.Pic.
Il Tempo, 4/10/2005

L'Italia stata tra i primi Paesi a tornare in Afghanistan dopo la guerra con iniziative di recupero e di conservazione del patrimonio artistico e archeologico, rispettando una lunga tradizione di ricerca iniziata negli anni cinquanta.
Gli interventi italiani in favore della ricostruzione del Paese furono ripresi grazie a una dichiarazione di intenti firmata nel gennaio 2002 a Kabul dal ministro Rahhen Makhdum e da Vittorio Sgarbi allora sottosegretario al ministero dei Beni culturali. Dal documento si evidenziava l'obiettivo di definire azioni adeguate per la protezione e la conservazione del patrimonio archeologico e culturale afgano.
Da questo iniziale protocollo sono scaturite diverse iniziative. Tra queste la Missione archeologica italiana in Afghanistan ha ripreso le sue attivit nel 2002 con un sostegno di spesa di 73 mila euro e l'istituzione di un laboratorio d'emergenza per il restauro dei reperti nel museo di Kabul e la ripresa degli scavi in siti islamici e preislamici. Nel 2003 la missione ha continuato a operare con un contributo pari a 45 mila euro proseguendo i lavori al museo di Kabul ed effettuando un'indagine preliminare al sito di Kafir Kot, uno dei siti buddisti pi grandi dellAsia. Tale sito stato poi rilevato dal Giappone. Nel 2004 la missione archeologica ha beneficiato di un contributo di 42 mila euro per il progetto pilota di recupero e restauro dei materialia rcheologici a Ghazni e nel museo di Kabul e del proseguimento dello scavo di Tapa Sardar, importante area sacra buddista gi in passato indagata dalla missione italiana Ismeo.
A causa del deteriorarsi delle condizioni di sicurezza la campagna di scavo stata annullata e il progetto andato avanti con la catalogazione e il restauro dei reperti provenienti dall'area di Ghzni e conservati nel museo di Kabul. Nel 2004 il sottosegretario agli esteri Boniver ha firmato con il ministro Raheen Makhdum un memorandum per la realizzazione di un progetto di formazione di restauratori afgani. Il corso di otto settimane, tenuto dai docenti dell'Istituto centrale per il restauro, si svolto presso il museo di Kabul.
Sono numerose le iniziative attuate dall'Italia anche in collaborazione con lUnesco. La Cooperazione italiana ha erogato 5,5 milioni di euro destinati alla ristrutturazione dei musei d'arte islamica di Rauza e d'arte preislamica di Ghazni. Lo scorso anni sono stati stanziati 50 mila euro per la preparazione del dossier di candidatura del sito di Herat da iscrivere nella lista del patrimonio culturale mondiale dell'Unesco.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news