LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beffa allo Stato, il lago ai privati
and. ill.
IL MATTINO 30-SET-2005

Lucrino, formalizzato l'atto di vendita. Regione e Provincia: il documento è nullo

L'ente di piazza Matteotti «Se la gestione toccherà a noi invieremo la polizia provinciale e ne prenderemo possesso»

L'assessore Di Letto «Non potevamo comprare quello che già è nostro»

Pozzuoli. In bilico tra una compravendita e un progetto di sviluppo annunciato dagli enti pubblici. Ecco la situazione attuale del lago Lucrino, a Pozzuoli.
La vendita del bacino è andata avanti. Anzi: lo specchio d'acqua ha cambiato proprietario, restando saldamente nelle mani dei privati. La vendita non si è fermata neanche davanti al documento di Regione, Provincia, Sovrintendenza; qualche settimana fa gli enti locali hanno informato la proprietaria che quello specchio d'acqua è già un bene demaniale e dunque la vendita è nulla. Clotilde Schiano, che ha avuto in eredità il Lucrino da suo padre, ha nelle mani un titolo di proprietà e lo ha passato alla società Elgea che è anche affittuaria del lago. Senza remore, come avrebbe fatto chiunque al suo posto. E c'è da aggiungere che è pronta a rivolgersi al Tar per far valere il suo diritto, se ce ne fosse bisogno, come pure è già accaduto.
È arrivata al notaio l'informativa degli enti pubblici che si sono avvalsi della legge Galli, in base alla quale si considerano gli specchi d'acqua di proprietà del demanio già dal 1993. Ma i privati sono andati avanti ugualmente. Come era prevedibile, anche perché in tredici anni non è stato mai esercitato il diritto di proprietà da parte degli enti pubblici.
«Abbiamo saputo che la scrittura privata di vendita è stata conclusa comunque - spiega il vicepresidente della Provincia, Antonio Pugliese - ma non ci preoccupiamo, per noi quell'atto non vale. La settimana prossima convocheremo una riunione con i nostri avvocati, dobbiamo capire chi tra gli enti pubblici deve esercitare la gestione. Se tocca a noi faremo un'azione eclatante, prendendo possesso del lago attraverso gli uomini della polizia provinciale». Un gesto insomma per dimostrare che lo Stato c'è. Anche perché finora nessuno si è accorto che il Lucrino era un bene comune, un patrimonio di tutti. Tant'è che nessuno si è preoccupato degli scempi, delle colate di cemento, delle discariche abusive, della pesca di frodo.
Lo sviluppo? È in un plico di venti pagine: oggi la Regione presenterà al ministero dell'Ambiente e all'Unione Europea il progetto «Life» che prevede un'oasi naturale lungo il sentiero che circonda il bacino e immagina la nidificazione di uccelli spariti da trent'anni, come il falco di palude, la muretta tabanata che altro non è che un'anatra rara dal colore bruno e cangiante che vive negli acquitrini. «L'atto di vendita privata è nullo - ribadisce l'assessore regionale Marco Di Lello - noi non potevamo di certo comprare un lago che è già nostro. Lo dice la normativa. E' vero in tredici anni, da quando è in vigore la legge Galli, nessun ente pubblico ha esercitato il diritto di proprietà, ma ora è diverso. La svolta è vicina».
Di fatto però tutto lascia prevedere che anche per il Lucrino, come è accaduto perl'Averno, tutto potrebbe bloccarsi in una pastoia burocratica. L'ex proprietaria Clotilde Schiano ha prima affittato il «suo» lago, poi lo ha venduto e ha già in corso un contenzioso con la Provincia per il possesso dei canali che legano insieme il bacino con il mare. Insomma, questa vicenda è più complessa di quanto si possa immaginare anche se chi rassicura: «Ci sono già due sentenze della Cassazione che ribadiscono la proprietà demaniale degli specchi d'acqua, il Lucrino è di tutti», dice Francesco Escalona, presidente del parco dei Campi Flegrei, l'ente che si candida a gestire 0 bacino, se è vero che il privato ne perderà il possesso.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news