LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni culturali? Non stanno n a destra n a sinistra
Pierfranco Bruni
Gazzetta del Sud, 29/09/2005

I beni culturali sono certamente una questione politica. Ma non stanno n a destra n tanto meno a sinistra. Ci sono teorie che vanno (o andrebbero) sfatate. Credo, per, che un discorso serio ormai vada fatto. L'attualit che presenta oggi pi che mai non un fatto trascurabile. Anzi, bisogna incoraggiare un dibattito che abbia una sua consistenza non solo scientifica ma anche politico-culturale.
I beni culturali, al di l della stessa Riforma del Ministero e del Codice, pongono ormai dei problemi non solo di ordine culturale in s (nella fattispecie delle varie ricerche) o di ordine politico (attraverso questioni inerenti la programmazione economica, come avvenuto in questi giorni: e mi pare che sia un fatto di estrema importanza) ma fissano ormai aspetti che hanno valenze storiche, ovvero di interpretazioni storico-ideologiche.
Si sa che la storia dei beni culturali una storia, che si intreccia tra forme istituzionali e progettazione politico-culturale. Vorrei riconsiderare, se pur informa teorica, l'importanza strategica dell'archeologia e il ruolo che svolge nella lettura delle civilt. Credo che bisogna approfondire e penetrare il ruolo che ha svolto l'archeologia nell'imposture un rapporto con la storia rileggendo, di volta in volta, la geografia dei popoli e delle civilt. Ha svolto, nei decenni passati, una funzione ideologica? Poniamocelo questo interrogativo senza alcuna pretestuosa polemica. Entriamo nel di dentro d alcuni percorsi e di alcune ricerche. Non esuliamoci da questo compito.
Il rapporto tra ideologia e archeologia (il campo che dovrebbe risultare meno politicizzato dal punto di vista dell'analisi storica) non immune da una lettura interpretativa oltre che necessariamente scientifica. Ci un dato che si sottolineava in epoche di regime certamente ma che resiste ali 'urto positivo delle democrazie. In realt una ricerca che ci permette di rivisitare la civilt di un popolo e rileggere le matrici identitarie cosa o cosa fa?
In un Editoriale di Daniele Manacorda apparso su Archeo di ottobre 2002 si poneva proprio questa utile riflessione: L'archeologia vive in pieno le ansie del tempo in cui operiamo. Un pubblico assai pi vasto di ieri chiede notizie e compra informazioni di carattere archeologico in un mercato che ormai possiamo definire planetario, ma al tempo stesso ritornano episodi nei quali - come nell'Ottocento all'epoca della competizione mondiale tra i grandi stati nazionali, o come nei momenti pi bui del Novecento - anche il passato pi remoto pu essere strumentalizzato per rafforzare sentimenti di supremazie nazionalistiche e giustificare sopraffazioni e violenze.
L'archeologia costantemente alle prese con materiali sempre nuovi che ci permettono di inquadrare scientificamente la nascita di u-na comunit? In che termini s legge questo materiale, in che termini si espone in un museo attraverso le varie tappe, in che termini si ricostruiscono spaccati di vita, in che termini si offrono letture comparate tra archeologia e storia? qui il punto. L'archeologia, essendo uno dei primi modelli di ricostruzione storica, una dimensione interpretativa, non solo di lettura, della vita dei popoli con la quale si pu fare ideologia.
Le diverse mostre sulla civilt dei popoli non sono forse una lettura d processi di civilt che hanno caratterizzato la storia dei popoli? Indubbiamente l'archeologo un ricercatore e, quindi, si serve della storia e come tale si attiene a documenti ma la vita quotidiana dei popoli raccontata dall'archeologia soggetta a interpretazioni. Come soggetta a interpretazione la storia delle epoche successive. L'interpretazione in s gi un dato ideologico.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news