LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni culturali, nasce il comitato civico per la tutela delle bellezze della città
Roberta Ambrosio
il Giornale dì Napoli, 29/09/2005

Pompei. Palazzo De Fusco sede della municipalità mariana e la "Fonte Salutare" tra i monumenti di interesse nazionale. È la prima proposta che il nascente "Comitato per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali" proporrà al viceministro Antonio Martusciello per un rilancio della città di Pompei. Con questa iniziativa si presenta una nuova entità, che mira a contribuire in maniera efficace allo sviluppo della realtà vesuviana nota in tutto il mondo per gli scavi e il Santuario (nella foto). Il progetto di istituire un comitato per la valorizzazione dei beni culturali, è scaturito da un'idea del locale gruppo di Forza Italia. Un simile organismo, così come viene sottolineato dai suoi promotori, intende allargarsi a tutte quelle capacità ed energie capaci di portare un reale contributo al benessere della città mariana, a seconda della propria reale disponibilità. La scelta di sollecitare il viceministro per i beni culturali su Palazzo De Fusco e sulla Fonte Salutare, non è un caso, ma è stata decisa per sollecitare il Governo, sulla grave situazione di degrado che interessa queste strutture. Nello specifico per la Fonte Salutare, che costituisce il giardino dello stesso Palazzo di Città, in passato sono stati previsti vari progetti per un suo completo recupero. L'ultimo in ordine di tempo, fu quello presentato dalla giunta comunale di Pompei, guidata da Sandro Staiano, che ottenne anche finanziamenti per oltre tre miliardi e 500 milioni di
vecchie lire. Il piano di restauro, venne però accantonato dall'amministrazione che successe a Staiano, guidata dal sindaco Giovanni Battista Zito, per essere poi recuperato in extremis, soprattutto per non perdere gli stanziamenti, dalla commissione prefettizia straordinaria, che subentrò alla stessa giunta Zito, dopo lo scioglimento del consiglio comunale per camorra. Poi nel 2004, la nuova amministrazione guidata dal sindaco D'Alessio, formata dagli stessi esponenti della giunta Zito, preferì non interessarsi della questione, perdendo quindi i relativi stanziamenti. Il comitato per la tutela dei beni culturali, intende proprio evitare il ripetersi di una simile circostanza, che si è tradotta nella perdita di un'opportunità di sviluppo per Pompei. Le ragioni di dare vita a questo organismo, per un rilancio di Pompei, sono ribadite da Nino Coccoli, coordinatore locale di Fi, che dichiara: «Credo che sia venuto il momento che uno schieramento politico, accresca il suo interesse soprattutto nell'impegno per l'azione di diffusione e di innovazione in un settore cruciale per la crescita civile e sociale di una società: la " promozione culturale". Come pure credo che vada rilanciato l'impegno per costruire una città più vivibile per tutti, una città dei lavori, dei giovani, degli anziani, delle donne».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news