LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rassegnati alla vernice
Alberto Ronchey
CORRIERE DELLA SERA, 28-SET-2005





Queste citt, gi sofferenti tra smog e frastuono, vengono anche offese o sempre pi sfigurate dal fenomeno del graffitismo vandalico su monumenti e immobili. Cos dovunque, mentre si tenta di tutelare con ogni mezzo il decoro della civilt urbana. In Germania, s'annuncia il ricorso a elicotteri di vigilanza con telecamere munite di raggi infrarossi per cogliere in flagranza i maniaci dediti ogni notte a deturpare Berlino e le altre citt sparando quelle vernici nebulizzate che richiedono costosi restauri, oltre 500 milioni di euro l'anno. Negli Stati Uniti, le sanzioni pecuniarie contro i danneggiatori, se individuati con certezza, raggiungono 25 mila dollari, mentre per i recidivi sono previsti tre anni di reclusione.
In Italia, specialmente difficile tutelare un'incomparabile profusione di beni storici e artistici dai danni persino incalcolabili delle vernici spesso indelebili. A Roma, dove l'amministrazione capitolina spende gi due milioni e mezzo di euro l'anno per i restauri al minimo delle sue competenze, si spera in oltre duemila telecamere fisse, ma impossibile collocare in ogni rione o quartiere gli occhi elettronici e curarsi anche degli edifici privati. A Milano, il sindaco ha definito il persistente abuso una sciagura.
Numerosi graffitisti comunicano solo ingiurie, parapolitiche o para-sportive. Altri si dedicano a sgorbi d'indole infantile, a volte indecifrabili sfoghi di animi travagliati. Costoro, chiss perch, vengono definiti writers anche se neanche scrivono una sillaba. Secondo alcuni psicologi o psicografi, si tratta di oscuri simboli che intendono solo marcare uno spazio, segnalare una presenza: Io ci sono. E basta. Ma basta?
Nello stesso tempo i pittori amatoriali, dediti a verniciare intonaci e pietre, impongono un pretenzioso genere di affreschi a colori liricamente aggressivi. Reclamano il titolo di artisti metropolitani, alla ricerca di qualche inedita espressione creativa. Ma il giudizio sulle loro prestazioni dovrebbe compe-tere a critici qualificati e responsabili. Affiorano invece pregiudizi favorevoli per indulgenza verso presunti messaggi di malessere generazionale, secondo le tendenze d'ogni giustificazionismo sociologico. Nessuno chiarisce perch i tentativi pittorici debbano investire immobili pubblici di valore storico e privati edifici d'abitazione, magari pi attraenti se appena restaurati. Neanche viene chiarito perch, dopo tutto, i dilettanti pittori non vogliano affrescare le loro pareti domestiche. Preferiscono esibizioni a cielo aperto? Ma possono esercitarsi almeno su apposite superfici murarie, con modica spesa e in siti appropriati, senza provocare ingiusti danni ai beni di tutti.
Nel 1993, un disegno di legge chiamato antispray, ma rivolto solo contro l'uso arbitrario e non professionale delle vernici nebulizzate, fu proposto dal ministero dei Beni Culturali d'intesa con altri cinque dicasteri del governo Ciampi e trasmesso alle Camere. Ma l'intero testo, con il passaggio di legislatura, si perse negli archivi parlamentari. Una legge del 1997, per vari aspetti blanda o poco incisiva, si rivel inefficace. Un recente disegno legislativo, avanzato dai Beni Culturali nel febbraio 2004, non fu mai portato all'esame del Consiglio dei ministri. L'informazione, scolastica o mediatica, non si prodiga nel segnalare la gravita della lebbra architettonica. Dunque, si cronicizzano l'usura di patrimoni antichi e la dissipazione di risorse private o pubbliche.



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

26-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news