LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Foro Italico, 100 milioni per renderlo più attraente
Susanna Novelli
Il Tempo - cronaca Roma, 28-SET-2005





Più posti auto, più attività commerciali e spazio per il Museo dello Sport. Queste alcune delle novità in arrivo. Accordo tra Coni, ministero e Campidoglio: nuovi servizi e il Museo dello Sport. Nei programmi 80 nuovi esercizi e un giro di affari pari a 90 milioni ogni anno. Oggi sarà ufficializzata l'intesa tra le istituzioni per riqualificare l'area del Foro Italico e rilanciarla come luogo d'incontro

«UNA città dello sport nel centro di Roma», questo l'obiettivo del progetto di riqualificazione del Parco del Foro Italico e messo nero su bianco sulla brochure di presentazione della società di servizi del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, la Coni Servizi spa, che oggi firmerà in Campidoglio con il sindaco Veltroni e il Ministero dei Beni Culturali, la concessione trentennale per l'utilizzo delle aree.
Cento milioni di euro di investimenti, 80 esercizi commerciali fra negozi, bar e ristoranti, 6 milioni di presenze annue, 700 addetti, 95 milioni di euro il giro di affari annuo previsto. Al di là dei numeri del grande progetto di riqualificazione dei 50 ettari di parco a ridosso della collina di Monte Mario, l'obiettivo è quello di realizzare un complesso multifunzionale in grado di rispondere ad un'offerta integrata di intrattenimento, cultura, servizi e hospitality rivolta a sportivi, famiglie, turisti e mondo aziendale. La zona interessata dall'intervento di riqualificazione riguarderà nel particolare l'area degli impianti sportivi e quella meridionale del Foro Italico.
Sei i grandi interventi previsti per dare nuovo impulso allo sport e alla ricettività della Capitale e che prevedono anche un'ampliamento dell'area parcheggio da 2 mila a 3500 posti auto.
Per quanto riguarda lo Stadio Olimpico verranno ampliate funzionalità e servizi, come ad esempio la creazione di «box Vip», servizi di ristorazione sui lati Monte Mario e Tevere, aree sponsor, di servizio e congressuali, punti commerciali e di intrattenimento per i tifosi. L'intervento più corposo riguarderà comunque il Complesso del Tennis che verrà completamente ristrutturato. Nuovi impianti sportivi e nuove strutture di servizio e di accoglienza non solo per soci e allievi della scuola tennis ma per un grande rilancio del Torneo degli Internazionali d'Italia.
E le novità non finiscono qui. Oltre alla riapertura al pubblico degli impianti dello Stadio del
Nuoto per attività ricreative nel periodo estivo, è prevista la realizzazione di uno dei più grandi Centri Benessere della città, dotato fra l'altro di una grande palestra all'avanguardia. Per quanto riguarda i servizi verrà creata un'apposita Piazzetta dello Sport con annesse gallerie commerciali e dotata di spazi per shopping, tempo libero e ristorazione. Nel nuovo Parco del Foro Italico ci sarà spazio anche per la cultura. L'ex Accademia della Scherma si trasformerà nel Museo Nazionale dello Sport, composto da un museo e da una biblioteca. Si potranno poi effettuare visite guidate e percorsi all'interno del Parco. È ancora oggetto di studio, invece, la realizzazione di una struttura ricettiva alberghiera e di un Centro Congressi integrato, oltre al progetto di riqualificazione di ulteriori spazi dedicati allo sport e al tempo libero riguardanti la sponda del Tevere antistante il Parco del Foro Italico e il quartiere Flaminio.



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news