LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AFFRESCHI POMPEI Mosaici e affreschi a rischio vandali
c.t.
Il Mattino online, 11/04/2003


Dentro decine di visitatori. Scolaresche praticamente da tutta Europa: Francia, Germania, Olanda. Il Museo Archeologico tira sempre. Affascina grandi e bambini. Una ricchezza di reperti e opere d’arte da mettere i brividi, anche ai pi incalliti turisti. E magari da far venire l’acquolina in bocca a collezionisti privi di scrupoli. All’indomani del clamoroso furto a Pompei nella casa dei Casti Amanti, scoppia l’allarme sicurezza. Quali garanzie offrono i musei napoletani? All’avanguardia Capodimonte, con cellule fotoelettriche in prossimit delle tele. Ora per anche l’Archeologico, il principale museo della citt, si sta mettendo alla pari. C’ un sistema di videosorveglianza, con telecamere in tutte le sale (il collegamento in realt per tutta la struttura sar assicurato solo a inizio del mese prossimo, cos come solo in futuro sar possibile la videoregistrazione). Un sistema di allarme, anche contro gli incendi, collegato invece ai depositi, dove sono conservati reperti che potrebbero riempire altri quattro musei. Il tutto collegato a un’unica sala regia che sorveglia l’impianto ventiquattro ore al giorno.
Sin qui le note positive, che comunque costituiscono un bel passo in avanti rispetto a un passato neanche tanto lontano.
Se quindi l’Archeologico tutto sommato al riparo da ladri occasionali (vietato anche portare borse all’interno della struttura), non cos si pu dire per quanto riguarda vandali e teppisti. Per non dire dei vari blitz dei disoccupati che entrano quando vogliono senza controlli. Per un periodo, dopo una denuncia dei sindacati, c’ stata un’auto della polizia a controllare, sparita per da un po’ di tempo.
Molte opere non sono protette neanche da una semplice corda. Ovvero il visitatore si trova a contatto con mosaici, affreschi, sculture e quadri. E, in giorni di ressa, non dovrebbe essere difficile per qualche malintenzionato strappare con un temperino qualcuna delle numerose tele dalle cornici incustodite e portarle via. Anche perch qui arriviamo al secondo grosso problema, pi difficile da risolvere.Se basta cio qualche transenna a tenere lontano le mani dei turisti troppo curiosi e invadenti dalle opered’arte, c’ bisogno di pi personale per il museo. Un centinaio i dipendenti, che per si devono dividere per pi turni e per i vari servizi collaterali. Fatti i debiti calcoli, c’ meno di un custode per ognuna delle 58 sale attualmente aperte (e tra poco sar fruibile al pubblico anche la sezione degli affreschi pompeiani). C’ da aggiungere, per fortuna, che da anni non si registrano furti o vandalismi, per la miglior cura rimane la prevenzione.





news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news