LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I tecnici del Tesoro al lavoro per riscrivere quasi completamente la Finanziaria
Paolo Russo
La Gazzetta del Sud, 25 settembre 2005

Sarà cestinata la bozza di siniscalco: addio al tetto di spesa al 2% - Si torna a parlare di condono fiscale per il 2003


ROMA – Week end di lavoro al Palazzo dell'Economia dove i tecnici stanno lottando contro il tempo per mettere insieme i tasselli della manovra che il governo deve varare entro cinque giorni.

«In attesa che torni Giulio Tremonti stiamo già lavorando al testo della Finanziaria», conferma il suo vice, Giuseppe Vegas. Che rivela: «qualche indicazione il ministro ce l'ha data». E una farà piacere ai bot-people naufragati nei vari crac, da Parmalat a Bond argentini, passando per Giacomelli e Cirio. Vegas dice che l'idea è quella di un rimborso, non generalizzato, ma uno sgravio fiscale sulla quota rimborsata. Non sarà un granché ma i risparmiatori truffati apprezzeranno. E poi sarà un modo per battere nuovamente il tasto dell'omessa vigilanza da parte di Bankitalia. Accusa mossa da Tremonti a Fazio già nel 2003. Il ministro ha dato più di una indicazione agli uomini della Ragioneria, che hanno già riposto nei cassetti la bozza Siniscalco. Ecco allora rispuntare il libretto di risparmio per i neonati. Per ogni nato in nuclei familiari con reddito non superiore a 45 mila euro arriverebbe un contributo di 2.500 euro accreditati sul baby-libretto. Che sarebbe svincolabile solo al termine delle elementari e remunerato con il rendimento dei Btp quinquennali, maggiorato dello 0,30%. Per gli studenti universitari con reddito familiare inferiore a 15.000 euro è invece in arrivo un contributo ad hoc.

Dall'Irap verrebbe tagliato l'80% del costo del lavoro, con esclusione di banche e assicurazioni. Per le spese in ricerca Tremonti pensa invece ad una esenzione totale. Il trattamento fiscale verrebbe comunque differenziato per favorire le imprese del Sud.

C'è poi l'idea lanciata dall'Udc, ma subito accolta con favore dal Premier e dallo stesso titolare dell'Economia, di far pagare allo Stato i libri scolastici. Il bonus potrebbe essere limitato alle famiglie svantaggiate.

Il problema resta come reperire le risorse per finanziare queste ed altre operazioni. Anche perché quasi certamente sparirà la regola del 2%, introdotta lo scorso anno da Siniscalco per porre un freno alla spesa delle pubbliche amministrazioni.

Ha funzionato poco e sarà probabilmente sostituita con meccanismi di controllo della spesa più mirati e selettivi, che vadano a colpire solo le voci di spesa cresciute di più. I margini di azione per il ministro dell'Economia restano dunque stretti. Alla tassazione delle rendite finanziarie Tremonti continua ad essere contrario. Nessun veto è stato invece pronunciato in merito alla proposta lanciata dal responsabile fiscale di An, Maurizio Leo di varare un maxi-concordato con adesione di massa per il biennio 2003-2004. Una ciambella di salvataggio per i contribuenti che porterebbe alle casse dello Stato tra i due e i tre miliardi di euro. Ma nella maggioranza c'è chi sta già lavorando al condono fiscale vero e proprio per il 2003, ultima annualità rimasta scoperta dopo la raffica di sanatorie degli ultimi anni. Tremonti si dice contrario ma in molti ipotizzano un blitz parlamentare dell'ultima ora per introdurre il “tombale”. Intanto la Ragioneria ha iniziato a passare al setaccio le consulenze di enti e ministeri. Sarebbero ben 350 mila, alcune strapagate. Molte verranno depennate. Intanto il ministro del Welfare, Roberto Maroni, che è spesso andato a braccetto con Tremonti, detta la sua ricetta: seria lotta al sommerso («che vale 350 miliardi») oltre che all'elusione fiscale e mobilità nel pubblico impiego. Martedì il governo dovrebbe presentare alle parti sociali una nuova bozza di finanziaria. Probabilmente si discuterà su una copertina. Ma il seguito, dicono a via XX settembre, è già tutto nella testa.

(domenica 25 settembre 2005)



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news