LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I Tesori di Babilonia fanno gola a troppi
Umberto Rapetto
Il messaggero, 10 APR 2003


GLI sciacalli dell'arte sarebbero pronti a spartirsi il patrimonio archeologico delle terre di Babilonia e dintorni. L'allarmante notizia è rimbalzata on line e pescata su un sito russo che in Internet fa controinformazione a molti è sembrata una manciata di zizzania seminata da chi coltiva l'antiamericanismo la cui diffusione è stata recentemente lamentata.
I lettori più attenti, quelli che alternano le news telematiche a quelle sulla cartastampata, hanno potuto appurare che la faccenda non è stata partorita nelle un tempo più ostili regioni dell'ex Unione Sovietica, ma è invece stata resa pubblica da un settimanale britannico. La questione è infatti apparsa a firma di Liam McDougall sulle pagine del settimanale Sunday Herald, edito là dove le truppe hanno preso le mosse per innescare la guerra ora in corso.

Chi ha speso le 4 sterline e mezza (di cui 3,70 di sola spedizione) per venire in possesso dell'ultima copia del magazine in argomento,ha potuto scoprire che un gruppo di collezionisti d'arte e di esperti legali del settore, etichettati come American Council for Cultural Policy (Accp) hanno incontrato i vertici dell'Amministrazione Bush. La delegazione del Consiglio Americano per le Politiche Culturali, questa la versione italiana del nome del sodalizio, si è riunita con alti dirigenti del Pentagono e del Dipartimento di Stato ancor prima dell'inizio della guerra, mettendosi a disposizione per offrire la propria assistenza nella tutela
dell'inestimabile tesoro artistico iracheno.

L'associazione Accp vanta nella propria schiera un certo numero di commercianti d'arte particolarmente influenti che non fanno mistero di un significativo interesse ad un allentamento dei vincoli iracheni in materia di proprietà ed esportazione di antichità. Il tesoriere di questa organizzazione, tale William Pearlstein, ha lamentato l'eccessiva rigidità della normativa del Paese di Saddam ed ha dichiarato la volontà dì offrire supporto al regime postbellico che voglia semplificare il commercio in questione ed assicurare agli Stati Uniti (e al relativo mercato) le opere d'arte altrimenti disperse o comunque "non valorizzate".

Il mondo scientifico è ragionevolmente preoccupato e secondo quel che scrive McDougall l'Accp ha approntato una agenda segreta con le tappe che le Autorità statunitensi dovrebbero seguire per la liberalizzazione della compravendita e dell'importexport del patrimonio archeologico iracheno dopo la vittoria della coalizione.

Lord Renfrew of Kaimsthorn, professore a capo della struttura di ricerca archeologica dell'Università di Cambridge e direttore del McDonald Institute for
Archaeological Research, ha asserito che la legislazione irachena in tema di patrimonio artistico tutela quel Paese e ha aggiunto che l'ultima cosa che serve
in questa circostanza è l'interferenza di potenziali speculatori. Il luminare ha sottolineato che qualsivoglia modifica a quelle leggi è «assolutamente mostruosa».
L'indebolimento della ferrea disciplina normativa irachena sarebbe disastroso anche secondo l'Archaeological Institute of America (Aia), il cui Presidente Patty Gerstenblith non ha esitato ad affermare che le iniziative dell'Accp sono volte senza mezzi termini ad agevolare le operazioni di esportazione e ad eliminare la proprietà nazionale delle antichità.

Mentre i membri di Accp respingono ogni addebito e parlano invece di un possibile intervento a «supporto conservativo», c'è chi identifica tra loro personaggi chiacchierati e forse vicini a traffici di collezioni realizzati con le razzie naziste.
L'incubo per l'arte va oltre la guerra: quel che le bombe riusciranno a risparmiare potrebbe scomparire comunque alla vista.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news