LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. San Marco, stop ai fondi. Le imprese a Miani «Pagateci o chiudiamo»
A. Zo.
Corriere del Veneto, Venezia e Mestre 15/1/2021

Uno «scontro» istituzionale sul futuro di San Marco: tutto tecnico, ma che rischia di avere pesanti ripercussioni sulla salvaguardia della piazza e della Basilica. Dopo un mese di scambi epistolari e anche un’audizione, la sezione di controllo della Corte dei Conti del Veneto ha «ricusato» il visto all’atto aggiuntivo che avrebbe dovuto stanziare 36 milioni di euro per vari interventi, di cui almeno un terzo per dare finalmente il via libera ai cantieri della barriera di vetro attorno alla chiesa (che proprio a fine mese dovrebbe avere l’ok dal ministero dei Beni culturali) e a quelli dell’intera insula, che andranno il 27 gennaio in comitato tecnico del Provveditorato e che si sperava di iniziare già a febbraio. E invece, ora che l’atto è stato annullato, il rischio è che tutto slitti in avanti: non meno di un paio di mesi, si teme. Il provvedimento della Corte non è ancora stato pubblicato, ma già a dicembre i giudici avevano fatto alcune osservazioni. La principale era che non ci fosse la copertura finanziaria: 36 milioni non sono infatti ancora tutti sicuri, in quanto finanziati su più anni, fino al 2022.

Una modalità consueta per le grandi opere, che ricevono spesso fondi pluriennali, è stata la tesi del Provveditorato. Tanto che ora una delle ipotesi per uscire dall’impasse è proprio di presentare un nuovo atto ridotto, fondato solo sui fondi certi: quelli dal 2018 al 2020, per ora, che ammonterebbero a circa 15 milioni, sufficienti per far partire almeno la barriera di vetro, in modo da proteggere la Basilica entro l’autunno, visto che serviranno dai tre ai sei mesi di cantieri. «Sono rimasta sorpresa di questa decisione - ammette il provveditore Cinzia Zincone - stiamo cercando di trovare un modo per uscirne, ma non è facile». Gli altri rilievi riguardavano il troppo tempo passato tra il finanziamento risalente al 2019 e l’atto predisposto a giugno 2020 («ma noi l’abbiamo saputo solo a fine anno e poi c’è stato anche il Covid», sottolinea Zincone). Le ipotesi di «girare» fondi da altre opere o di chiedere alle imprese del Consorzio Venezia Nuova, che dovrebbero essere scelte per i cantieri, di farsi carico degli anticipi sono improponibili.

Anche perché le stesse imprese sono in grossa difficoltà, come dimostra la lettera unitaria inviata mercoledì al commissario liquidatore del Cvn Massimo Miani sulla propria «esposizione creditoria», «ormai nettamente superiore ai 20 milioni di euro». «Una cifra non ulteriormente sopportabile - è scritto - a meno di non compromettere irreparabilmente non solo l’operatività ma la stessa sopravvivenza delle imprese, con tutte le ricadute occupazionali». I titolari prendono atto che Miani si è impegnato a risolvere il problema. «Ma l’accennata scadenza di febbraio/marzo non risulta più compatibile né con l’indebitamento già ad oggi maturato dalle scriventi imprese, né con la contemporanea necessità di proseguire i lavori in corso e/o di avviarne di nuovi». Il rischio, nemmeno troppo nascosto, è «l’impossibilità di concludere l’opera Mose nel suo complesso». Tanto che viene ipotizzato anche di sbloccare quegli utili che erano stati fermati dai commissari Anac.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news