LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Restauro su misura
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera - Milano 12/1/2021

Ci sono voluti otto operai, due ponteggi e un’intera giornata di lavoro. Eppure, alla fine, la grande pala d’altare con la «Disputa sull’Immacolata concezione» dipinta da Girolamo Genga tra il 1516 e il 1518, è stata spostata solo di pochi metri. Staccata dalla parete della sala 27 della Pinacoteca di Brera, è rimasta lì, ma issata su una struttura in ferro disegnata su misura. Dietro enormi vetri che permetteranno di seguire il lavoro in diretta, verrà ora restaurata sotto gli occhi del pubblico (quando ritornerà). Insomma, non potendo la pala uscire dalla sala, si è deciso di costruirle tutt’intorno un laboratorio di restauro, gemello minore di quello permanente nella sala 19. Il costo di questa impresa è coperto dalla Fondazione Andreotti & Brusone Philantropy Fund che non vuole rivelare la cifra, presumibilmente alta visto che la coordinatrice e responsabile del progetto, nonché vicedirettrice di Brera, Alessandra Quarto, ha impiegato quasi due anni per trovare uno sponsor.

«In base al monitoraggio, attribuiamo coefficienti di urgenza ai dipinti e la pala del Genga era nel nostro radar ormai da anni», spiega il restauratore Andrea Carini. «Purtroppo, essendo alta 440 cm e larga 290 cm, non potevamo muoverla e così eravamo costretti a rimandare continuamente l’intervento». L’ultima movimentazione risaliva al 1978, quando fu disinfestata dai tarli anche la struttura lignea. E proprio da questa, composta da venti tavole di pioppo, avrà inizio il restauro. Nei dipinti su tavola, infatti, i problemi del colore derivano sempre dai movimenti del legno che, essendo un materiale organico, respira e col tempo perde elasticità e si imbarca.

In seguito, si interverrà sulla parte anteriore dipinta. «Tireremo fuori dei bianchi eclatanti da sotto le vernici molto ingiallite applicate nei precedenti restauri. E si tornerà a vedere anche l’architettura dello sfondo. Preventiviamo due anni. Siamo in quattro, ma in contemporanea portiamo avanti il lavoro dell’altro laboratorio», spiega Carini. «L’idea comunque non è fare in fretta. Per noi il restauro non è un momento di sottrazione dell’opera: mentre al Louvre durante il restauro la sant’Anna è semplicemente scomparsa, il nostro concetto è invece fare del restauro l’occasione per un focus speciale sul dipinto, con tante informazioni e contenuti aggiuntivi sulle tecniche, la costruzione del disegno, la stesura dei pigmenti, i materiali usati».

In quest’ottica, accanto alla pala, è stata appesa la straordinaria riflettografia in scala reale che svela nei dettagli i segreti della preparazione del quadro. «Prevedo per questo una processione anche degli studenti dell’Accademia perché la maniera con cui Genga ha lavorato è da manuale».

Arrivata a Brera nel 1809, la pala era in origine la parte centrale di un’enorme macchina decorativa commissionata per l’altare maggiore della chiesa di Sant’Agostino a Cesena. Fu smontata durante le ristrutturazioni tardosettecentesche della chiesa e smembrata in varie parti delle quali solo la cimasa con l’Annunciazione è rimasta in loco. Il Genga, pittore geniale nato a Urbino come Raffaello di cui era di una decina d’anni più vecchio, ci si dedicò per oltre due anni con decine di magnifici disegni preparatori.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news