LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ICOM Italia, Fondazione Musei Civici Venezia consideri riapertura musei prima di aprile 2021
Finestre sull'arte 11/1/2021

I Musei Civici di Venezia rimarranno chiusi fino ad aprile 2021: questa la scelta della Fondazione di fronte all’incertezza della riapertura dei musei, e i lavoratori saranno messi in cassa integrazione al 100%.

Riguardo a questa decisione, ICOM Italia ha scritto una lettera aperta ai membri del Consiglio di amministrazione della Fondazione Musei Civici di Venezia, pubblicata sul sito.

"ICOM Italia ha ribadito più volte l’importante ruolo sociale del museo, richiamato con forza nella sua definizione internazionale e riconosciuto anche dalla normativa nazionale che lo individua come un servizio pubblico essenziale per le popolazioni.

Per questo ha sollecitato anche recentemente il governo ad autorizzarne l’apertura al pubblico appena vi siano le condizioni di sicurezza sotto il profilo sanitario – in particolare nei territori nei quali sia consentita la mobilità delle persone – lasciando ai rispettivi organi di governo, di concerto con i direttori, la valutazione complessiva della sostenibilità economica e dell’opportunità con riferimento al contesto sociale e ambientale, e la definizione di modalità d’ingresso e tariffe particolari per visite e servizi, il lancio di campagne di informazione e di progetti innovativi per accrescere il coinvolgimento delle comunità di prossimità nella vita del museo.

Allo stesso tempo, sia a livello internazionale, sia a livello nazionale, ICOM ha raccomandato di assicurare per quanto possibile, anche durante la pandemia, la continuità delle altre funzioni fondamentali del museo, in primo luogo la conservazione (sicurezza degli immobili e delle collezioni, monitoraggio delle condizioni ambientali, manutenzione e restauro), ma anche la ricerca, la catalogazione e la digitalizzazione dei beni esposti o conservati nei depositi, la programmazione di attività educative, l’eventuale ripensamento degli allestimenti e degli strumenti di comunicazione – anche attraverso un più ampio utilizzo delle tecnologie digitali – la progettazione di esposizioni temporanee e altre iniziative da realizzare quando si attenuerà l’attuale situazione di emergenza.

Naturalmente siamo consapevoli che per i musei di particolare attrattività turistica, quali i musei veneziani, la drastica diminuzione delle entrate derivanti dai biglietti d’ingresso crei problemi particolarmente gravi sotto il profilo economico-finanziario, nonostante il Governo abbia previsto ristori per compensarne le perdite.

D’altra parte la stessa Fondazione ribadisce nel suo statuto (art. 3) la volontà di garantire la pubblica fruizione dei musei civici veneziani (“strutture permanenti che acquisiscono, conservano, ordinano ed espongono beni culturali per finalità di educazione e di studio”), e s’impegna a promuovere la partecipazione dei residenti (ai quali si assicura peraltro la gratuità delle visite).

Siamo sicuri che la Fondazione, che è tra l’altro socio istituzionale di ICOM e si riconosce quindi nei principi etici proclamati da questa organizzazione, voglia compiere ogni sforzo affinché:

- negli istituti siano garantite le funzioni essenziali e siano predisposte azioni utili alla futura ripresa, grazie all’apporto dei professionisti museali;

- siano prese in considerazione possibilità di apertura, sia pure parziale e graduale, dei musei, anche prima del 1° aprile, trasformando i fattori di criticità legati al crollo del turismo internazionale in un’occasione positiva di riscoperta e di affezione dei veneziani al loro patrimonio artistico, bibliografico, naturalistico, progettando attività che possono sembrare poco redditizie dal punto di vista economico, ma che consentono di rafforzare il tessuto culturale e relazionale, contribuendo a creare una identità umana e civile più forte di questa città unica al mondo per la sua bellezza e la sua storia".

https://www.finestresullarte.info/attualita/icom-italia-considerare-riapertura-musei-civici-venezia-prima-di-aprile-2021


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news